Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziecagliariCulturaArte › Cagliari omaggia il XX Secolo
Red 29 aprile 2017
Al via domani il Workshop di improvvisazione e composizione istantanea per cantanti, con Daniele Ledda. Il corso, firmato Studium Canticum, s´intitola “Improvvisando imparo ad improvvisare”
Cagliari omaggia il XX Secolo


CAGLIARI - L'arte dell'improvvisazione con Daniele Ledda per l'“Omaggio al XX secolo” firmato Studium Canticum: s'intitola “Improvvisando imparo ad improvvisare” il workshop per cantanti e cantori in programma domani, domenica 30 aprile, e domenica 7 maggio, dalle ore 10 alle 13, nella chiesa di Santa Maria del Monte in Castello, a Cagliari. Viaggio alla scoperta delle diverse forme e tecniche d'improvvisazione e composizione istantanea (libera o strutturata) con i vari stili di conduzione, insieme alla lettura di partiture grafiche e videografiche, con il seminario teorico pratico durante il quale i partecipanti (cui è richiesta una basilare consapevolezza della propria voce) verranno coinvolti in vere e proprie performances. «L’improvvisazione gode del privilegio di essere l’attività più largamente praticata e, nel contempo, la meno conosciuta e compresa», sottolinea Daniele Ledda, citando Derek Bailey ed il suo libro “L’improvvisazione–sua natura e pratica in musica”.

Il workshop (che si inserisce nel progetto della “Snake_Platform” creata dal musicista e compositore cagliaritano) si fonda su un sistema che riunisce ed integra diverse tecniche di improvvisazione guidata, dal fondamentale Cobra di John Zorn, dove il direttore raccoglie le richieste dei singoli musicisti ed utilizza segnali e gesti per suggerire particolari interazioni tra gli interpreti, fino al “Soundpainting” di Walter Thompson, in cui il conduttore (o Soundpainter) attraverso una serie di gesti codificati indica ad un ensemble di musicisti, ballerini, attori, poeti se e quando eseguire un certo tipo di azione. Inoltre, cantanti e cantori potranno confrontarsi con delle partiture videografiche, elaborate attraverso i principi della spettromorfologia di Denis Smalley, che permettono di visualizzare l'immagine del suono ed il suo variare nel tempo.

Il Workshop di improvvisazione e composizione istantanea condotto da Ledda mira a sollecitare e sviluppare la creatività dei musicisti e la loro capacità d'interagire, rispondendo in tempo reale alle indicazioni di un conduttore attraverso un chiaro sistema di segni (che riconducono ad azioni predeterminate) per dar vita ad un'opera collettiva, e ad una performance necessariamente unica ed irripetibile. Tra gli aspetti fondamentali quello di svincolare l'improvvisazione dal contesto, sottraendosi alle influenze, ai riferimenti ed ai manierismi dei differenti idiomi e generi musicali, per ritrovarne il senso originario nella più pura ed assoluta libertà d'espressione.

Nella foto: Daniele Ledda
19/9/2019
Presentata ieri “Museo of the moon”, l´installazione di Luke Jerram, creata in collaborazione con l’Agenzia spaziale del Regno Unito, l’Università di Bristol e l´Association for science and discovery centres, visitabile da domani a sabato 28 settembre negli spazi dell´ex Manifattura tabacchi, a Cagliari
19/9/2019
Il festival, giunto alla sesta edizione, cambia formula con una programmazione nell’arco di quindici giorni: si parte con una residenza d´artista a Orani, e si conclude con conferenze, laboratori e workshop, street art e cinema a Cagliari
© 2000-2019 Mediatica sas