Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziecagliariPoliticaArtigianato › L´artigianato diventa rossoblu
Red 26 novembre 2018
Una selezione di oggetti d´autore nel merchandising ufficiale del Cagliari calcio. «Iniziativa innovativa», sottolinea l´assessore regionale del Turismo, artigianato e commercio Barbara Argiolas
L´artigianato diventa rossoblu


CAGLIARI - Una selezione di oggetti d’artigianato connotati dai colori rossoblu e con il marchio ufficiale del Cagliari calcio in vendita nel sito e negli store della società rossoblu ed in un corner dello shop Isola dell’aeroporto di Elmas: è il nuovo tassello nella collaborazione tra l’Assessorato regionale del Turismo, artigianato e commercio ed il club di serie A per la promozione dell’artigianato sardo, presentato sabato mattina nel corso di una conferenza stampa. «Integrare l’artigianato sardo nel merchandising ufficiale del Cagliari – dichiara l’assessore regionale Barbara Argiolas - è la naturale evoluzione della mostra “Il rosso e il blu”, inaugurata la scorsa estate alla Sardegna arena e che, tra pochi giorni, approderà in una versione allargata a circa ottanta pezzi all’Artigiano in fiera di Milano. In questi mesi, l’esposizione ha avuto un grande successo di pubblico e tanti visitatori hanno chiesto se fosse possibile acquistare i pezzi esposti: ora lo rendiamo possibile con una iniziativa innovativa che vuole aprire nuovi canali per il nostro artigianato».

La collaborazione con il Cagliari è strategica, evidenzia Argiolas. «Dal 2015 – prosegue - l’Assessorato del Turismo, artigianato e commercio utilizza la visibilità delle società sportive sarde di alto livello come veicolo di promozione delle nostre eccellenze. Da tre anni, grazie al Cagliari calcio, col marchio Isola pubblicizziamo in Italia e in Europa il nostro artigianato di qualità e gli artigiani che fanno parte della vetrina on line sull’artigianato artistico della Regione Sardegna. Adesso, un brand molto conosciuto della nostra Isola diventa elemento di richiamo, promozione e commercializzazione per la qualità creativa degli artigiani sardi e la loro capacità di stare nel mondo contemporaneo con radici ben salde nella tradizione. L’elemento particolarmente positivo per gli artigiani – conclude Argiolas - è che, sia il Cagliari calcio, sia Sogaer, non applicheranno nessun ricarico sul prezzo di vendita degli oggetti selezionati: questo significa che il 100percento della vendita verrà corrisposto all’artigiano. Il Cagliari avrà inoltre un ruolo attivo nello stand della Regione all’imminente Artigiano in fiera di Milano, dall’1 al 9 dicembre».

«Siamo orgogliosi di dare visibilità e comunicare a livello nazionale e internazionale un’eccellenza come quella dell’artigianato sardo - afferma il direttore generale del club Mario Passetti - Il Cagliari calcio è il miglior canale per raggiungere questo obiettivo, la sua forza comunicativa è nei numeri: 250milioni di contatti stampa, 34milioni di spettatori annui nel mondo in tv, 120milioni di contatti web. In questi anni, abbiamo contribuito a promuovere il marchio Isola attraverso numerose iniziative, su tutte cito l’inaugurazione alla Sardegna arena della mostra di artigianato Il rosso e il blu visitata già da migliaia di tifosi; la consegna di un’opera d’artigianato al capitano della squadra avversaria nelle partite casalinghe. Oggi – dice ancora Passetti - siamo particolarmente felici e soddisfatti perché presentiamo un’ulteriore concreta iniziativa di co-marketing: gli artigiani della vetrina d’artigianato avranno la possibilità di inserire una loro creazione nel merchandising ufficiale del Cagliari Calcio. L’opera potrà essere acquistata anche nei nostri Store e sul web. Si tratta di canali di vendita già esistenti, efficaci, capaci di raggiungere tutte le parti del mondo: una grande opportunità che speriamo davvero venga colta». Ciascun artigiano iscritto nella vetrina regionale di SardegnaArtigianato potrà candidare una propria opera per il catalogo del merchandising. Dovrà essere di colore rosso o blu o rossoblu, avere un prezzo di vendita al pubblico che si collochi in tre fasce di prezzo (39,90, 69,90 o 99,90euro, anche se verranno valutati eventuali oggetti di costo superiore), essere riassortibile entro cinque giorni lavorativi. I pezzi candidati passeranno al vaglio del direttore artistico del progetto Roberta Morittu e, se valutati positivamente, potranno ottenere il logo del Cagliari calcio ed entrare nei canali di vendita come prodotti ufficiali e numerati.

Nella foto: Mario Passetti e Barbara Argiolas
Commenti
10/12/2019
«E’ stata una vetrina importante per la nostra economia. Migliorare ed uniformare i 1.800metri quadri dello “Spazio Sardegna” con un´immagine unica, grazie alla regia della Regione, ha avuto un grande risultato, anche in campo mediatico con ampio risalto perfino sulla stampa nazionale», ha spiegato l’assessore regionale del Turismo, artigianato e commercio Gianni Chessa
© 2000-2019 Mediatica sas