Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziecagliariCulturaUniversità › Educare nell´Era del digitale: appuntamento a Cagliari
Red 12 aprile 2019
“Quando educare è più difficile: nell’Era del digitale”: oggi e domani, la Facoltà di Studi umanistici dell’Università di Cagliari ospiterà il 36esimo congresso dall’Associazione per il Coordinamento nazionale degli insegnanti specializzati e la ricerca sulle situazioni di handicap
Educare nell´Era del digitale: appuntamento a Cagliari


CAGLIARI - Sarà la Facoltà di Studi umanistici dell’Università di Cagliari ad ospitare oggi (venerdì) e domani, sabato 13 aprile, il 36esimo congresso dall’Associazione per il Coordinamento nazionale degli insegnanti specializzati e la ricerca sulle situazioni di handicap sul tema “Quando educare è più difficile: nell’Era del digitale”. Si tratta di un’associazione senza scopo di lucro, fondata nel 1982 ed inclusa nell’elenco delle associazioni accreditate per la formazione del personale della scuola del Ministero dell’Istruzione, università e ricerca.

A fare da ponte tra il Cnis e l’Università degli studi di Cagliari sono due docenti: Daniela Lucangeli per il Cnis e Maria Pietronilla Penna per l’Ateneo del capoluogo. Saranno loro ad aprire i lavori, durante i quali è previsto l’intervento anche di Donatella Rita Petretto (delegata del rettore per il Coordinamento, monitoraggio e supporto delle iniziative concernenti l'integrazione sociale e i diritti delle persone con disabilità) ed Antonello Mura (direttore del Centro di servizio di Ateneo per la didattica e l’inclusione nell’alta formazione delle professionalità educative) dell’Università di Cagliari.

Lucangeli, prorettrice con delega all'Orientamento e tutorato dell’Università di Padova, è professore ordinario di Psicologia dell'educazione e dello sviluppo nell'Ateneo patavino, presiede l’Accademia mondiale delle scienze learning disabilities ed il Comitato scientifico “Gifted and talented education”, ed è socia di numerose associazioni scientifiche internazionali e nazionali. Tra i nomi più illustri presenti al Congresso, Ernesto Burgio, membro del Conseil scientifique dell’European cancer and environment eesearch Institute, che parlerà di coscienza e salute ai tempi del digitale. La giornata di sabato sarà invece aperta da Giovanni Biggio, già docente dell’Università di Cagliari, che delineerà le caratteristiche del cervello fragile dell’adolescente e la sua particolare vulnerabilità alle dipendenze.

Nella foto: Maria Pietronilla Penna
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas