Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesassariPoliticaAmbiente › Sassari vigila sul servizio raccolta rifiuti
Red 10 luglio 2019
Dall´inizio dell´anno, sono state undici le penali applicate all’Ati-Ambiente Italia-Consorzio Formula ambiente, per un totale di 36.650euro, di cui 3.100euro nell´ultimo mese, soltanto per il ritardato ritiro degli ingombranti a domicilio, oltre le quarantotto ore previste da contratto, e degli abusivi abbandonati
Sassari vigila sul servizio raccolta rifiuti


SASSARI - Dal 2012, quando è stato firmato il contratto, il Comune di Sassari ha applicato all’Ati-Ambiente Italia-Consorzio Formula ambiente 806.661,67euro di penali. In particolare, dall'inizio del 2019 sono state undici, per un totale di 36.650euro, di cui 3.100euro nell'ultimo mese, soltanto per il ritardato ritiro degli ingombranti a domicilio, oltre le quarantotto ore previste da contratto, e degli abusivi abbandonati.

A ciò si aggiungono le verifiche di conformità, effettuate con cadenza semestrale, in occasione delle quali per la mancata esecuzione dei servizi previsti da contratto nel corso del semestre di riferimento, sono applicate ulteriori decurtazioni. Dall'inizio dell'appalto, sono stati decurtati 1.136.132,12euro, che si sommano agli 806.661,67euro di penali.

Il responsabile unico del procedimento ed il direttore dell’esecuzione del contratto vigilano sull'adempimento di quanto previsto dall'appalto. In caso di inadempienze contrattuali, si procede con l'applicazione delle penali previste dal capitolato speciale d'appalto. I controlli spaziano dal ritiro degli ingombranti, al lavaggio dei cassonetti, al mancato ritiro dei rifiuti dalle utenze domestiche e non, solo per citarne alcuni. A queste verifiche, si aggiungono quelle che si avviano immediatamente a seguito delle segnalazioni della cittadinanza.
Commenti
11/11/2019
L’assessore regionale della Difesa dell’ambiente Gianni Lampis ha effettuato un sopralluogo nel tratto della 131 tra Sanluri e Sardara, con gli amministratori locali del territorio, ai tecnici dell’Arpas ed al Corpo forestale
© 2000-2019 Mediatica sas