Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notizieportotorresCronacaAnimali › Sulla Gnv cani e gatti adottati viaggiano gratis
M.P. 25 luglio 2019
Da oggi sarà più semplice incentivare la pratica delle adozioni degli animali. Grazie a un accordo tra l’Amministrazione comunale di Porto Torres e la compagnia di navigazione Grandi Navi Veloci,
Sulla Gnv cani e gatti adottati viaggiano gratis


PORTO TORRES - Da oggi sarà più semplice incentivare la pratica delle adozioni degli animali. Grazie a un accordo tra l’Amministrazione comunale di Porto Torres e la compagnia di navigazione Grandi Navi Veloci, che copre la tratta marittima Porto Torres – Genova, il passaggio a bordo sarà gratuito per i cani e i gatti adottati nella penisola attraverso società o associazioni turritane che collaborano con il Comune. Anche gli accompagnatori avranno una sostanziale riduzione sul prezzo del biglietto, pari al cinquanta percento.

«Gnv ha dimostrato una grande attenzione verso questa iniziativa, che è in linea con il nostro regolamento sul benessere animale. Dobbiamo ringraziare l’associazione Gli Amici di Maia, sempre attenta e promotrice di numerose attività di sensibilizzazione per l’adozione di cani e gatti, la quale da tempo si sta facendo carico di consegnare gli animali direttamente ai nuovi padroni nella penisola», sottolinea l’Assessora alle Politiche contro il randagismo, Cristina Biancu.

«L’accordo con Gnv potrebbe, inoltre, facilitare l’incremento delle adozioni anche nei nostri canili ed è complementare al progetto “Adotta un cane” con il quale garantiamo un piccolo contributo agli utenti per sostenere le prime spese essenziali. Il mantenimento degli animali costa alla collettività di Porto Torres più di duecentomila euro l’anno e l’unico modo per ridimensionare questi costi, garantendo il benessere degli animali, è provare a incentivare le adozioni. Sappiamo che nel Nord Italia ci sono tante richieste di cani e gatti e grazie a Grandi Navi Veloci potremo dare maggiori risposte, attenuando gli sforzi dei volontari e magari riducendo le spese dei servizi comunali nei canili», aggiunge l’Assessora.

Grande soddisfazione di Gnv per la partnership di questo progetto, in continuità con il passato e con l'attenzione per gli amici a quattrozampe. «Da quest’anno – fa sapere la Compagnia – abbiamo raddoppiato la nostra presenza in Sardegna: oltre alla linea con Porto Torres siamo tornati a operare lo storico collegamento con Olbia. Proprio per la Sardegna, destinazione che è fiore all’occhiello del turismo italiano, abbiamo lanciato la speciale offerta a un euro per passeggero, tasse e servizi esclusi, abbiamo lanciato la nave di Vasco, che collega Porto Torres, e a Giugno eravamo al fianco dei millennials sul palco di Salmo, a bordo della nostra nave ad Olbia». Soddisfazione è stata espressa anche dalla presidente dell’Associazione Gli Amici di Maia, Emanuela Fanari: «Le spese del viaggio sono una delle voci più importanti nei nostri bilanci, quindi con questa nuova collaborazione speriamo di limitarle e aumentare le adozioni oltremare. I nostri più grandi ringraziamenti all’Assessora Cristina Biancu e alla Gnv per questa grande opportunità».

Il primo trasferimento avverrà giovedì sera con il traghetto Rhapsody: due volontari porteranno cinque cani e cinque gatti a diverse famiglie tra Genova e Milano che hanno manifestato la volontà di prendere in affidamento gli animali. «C’è stata una bella sinergia tra mondo del volontariato, settore pubblico e settore privato – conclude l’Assessora Biancu – e l'auspicio è che questa collaborazione possa permetterci di ottenere buoni risultati nelle politiche di contrasto al randagismo».
12/12/2019
Il territorio olbiese è vasto e presenta un costante aumento del randagismo: i Volontari, da soli, non riuscirebbero a far fronte a tutte le esigenze, così queste iniziative risultano fondamentali per il sostentamento degli amici a 4 zampe
11/12/2019
Nell’Area protetta, è partito uno studio che consente di monitorare gli spostamenti dell’uccello delle tempeste. Si tratta della prima volta nel Mediterraneo che si testa la tecnologia della georilevazione satellitare su un volatile di appena 30grammi di peso. I risultati del progetto di sperimentazione condotto dall’Ispra, Università degli studi di Milano, Parco naturale regionale di Porto Conte ed Area marina protetta di Capo Caccia presentati nel corso di uno workshop promosso nell’ambito del progetto “Girepam” nei giorni scorsi
© 2000-2019 Mediatica sas