Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroSpettacoloCinema › Cinema delle terre del mare, atto sesto
Red 3 agosto 2019
Domani è in programma il sesto appuntamento del festival con il regista Franco Jannuzzi, il coproduttore Fulvio Sperduto, il musicista Gianmarco (Jimi) Diana ed i registi Alessandro Rak e Dario Sansone
Cinema delle terre del mare, atto sesto


ALGHERO – Domani, domenica 4 agosto, a partire dalle 18, è in programma la sesta giornata di “Cinema delle terre del mare”, l'edizione 2019 del festival per cinefili in movimento realizzato dalla Società Umanitaria di Alghero, in collaborazione con l’Assessorato regionale alla Cultura, il Comune di Alghero e la Fondazione Alghero, con il sostegno della Fondazione Sardegna film commission. Le proiezioni ed i dibattiti si snodano fra il centro storico e le spiagge più belle di Alghero. È stata Alessandra Sento, direttrice della Società Umanitaria di Alghero, ad ideare il festival itinerante, non tanto per cineturisti, quanto più per viaggiatori perché, spiega, «in fondo anche i film assomigliano all'inizio di un viaggio, e come il viaggiatore accoglie e si fa accogliere, il mare riceve e restituisce». Nella sesta giornata del festival, il grande cinema italiano “Indie” con il regista Franco Jannuzzi, che fotografa un’Italia di piombo e Opg, le più celebri colonne sonore con “Soundtracks”; la Cenerentola partenopea per il ciclo “Night on earth”.

Si comincerà al Teatro Civico, alle 18, dove è in programma “Primula Rossa”, il film di Jannuzzi ispirato alla storia vera di Ezio Rossi, ex terrorista dei Nuclei armati proletari, che ha passato gran parte della sua vita tra il carcere e l'Ospedale psichiatrico giudiziario. Attraverso le vicende di Rossi, Franco Jannuzzi crea l’occasione «per ripercorrere alcuni snodi della storia recente italiana, dagli anni di piombo, alla rivoluzione culturale che ha portato alla promulgazione della legge Basaglia, alla profondissima crisi umana degli Opg», come lui stesso afferma. Cinema delle terre del mare si trasferirà al Pedramare ristobar dove, alle 20, Gianmarco (Jimi) Diana darà voce (o meglio, note) in Soundtracks al suo “Il mio cinema a 33 giri”: tra giradischi e consolle incontra Alessandro Rak e Dario Sansone, i registi di “Gatta Cenerentola”, per farsi raccontare il loro rapporto con la musica da cinema. A seguire, alle 22, sempre al Pedramare, la proiezione di Gatta Cenerentola per il ciclo Night on earth: il film d’animazione (premio speciale Francesco Pasinetti alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia 2017 e David di Donatello 2018 per il miglior produttore e i migliori effetti speciali) celebra la nobiltà degli ideali del passato attraverso la storia di una giovane napoletana, orfana di padre e prigioniera della matrigna e dei fratellastri, che troverà la libertà e la giustizia grazie a un giovane coraggioso.

In questo sesto appuntamento, Cinema delle terre del mare ed il suo pubblico dialogheranno con il 59enne trentino Jannuzzi, al suo esordio nel lungometraggio con Primula Rossa, ma regista dal 1996 con il corto “Dove non io” e, dal 2002, direttore dell’Horcynus festival per il Parco culturale Horcynus Orca (Messina); il produttore Fulvio Sperduto, amministratore della società di consulenza e formazione Talento dinamico ed organizzatore di concerti e trasmissioni radiofoniche; Gianmarco Diana, musicista cagliaritano, autore e compositore per i Siki (già Sikitikis), per i The dancefloor stompers e per altri progetti legati alla musica da film, collaboratore del festival “Creuza de Mà/Musica per film”, ideatore e conduttore del format web radio “CinematiCa”; il 42enne fumettista Rak, fumettista, animatore e regista napoletano cofondatore dello studio di animazione Rak&Scop nel 2001, autore del pluripremiato “L'arte della felicità” (2013) e coautore di Gatta Cenerentola con Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Sansone, frontman del gruppo musicale Foja, particolarmente noto nel panorama musicale partenopeo, autore di musica e testo di “'A Malìa” per il film “L’arte della felicità” e coregista di Gatta Cenerentola, di cui ha curato anche la colonna sonora.

Nella foto: il regista Franco Jannuzzi
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas