Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroAmbienteCoste › Effetto farfalla nella Torre San Giacomo
Red 7 agosto 2019
Ad Alghero, il Centro di educazione all’ambiente e alla sostenibilità, del Parco di Porto Conte e dell’Area marina protetta Capo Caccia–Isola Piana organizza un evento serale per sensibilizzare cittadini e turisti sulla tutela dell’ecosistema marino e costiero della Sardegna
Effetto farfalla nella Torre San Giacomo


ALGHERO – Ad Alghero, il Centro di educazione all’ambiente e alla sostenibilità, del Parco di Porto Conte e dell’Area marina protetta Capo Caccia–Isola Piana organizza un evento serale per sensibilizzare cittadini e turisti sulla tutela dell’ecosistema marino e costiero della Sardegna. Venerdì 9 agosto, alle 20, il Ceas Porto Conte coinvolgerà cittadini e turisti in una serata dedicata alla tutela del mare.

Interverranno le biologhe marine Gabriella La Manna e Giulia Ceccherelli dell’Università degli studi di Sassari, che racconteranno, con brevi video ed immagini, il fenomeno del canto dei delfini. Seguirà l'intervento dei fotografi naturalisti Marco Colombo, Bruno Manunza, Bobore Frau ed Edoardo Simula con “Un faro di biodiversità”. Un omaggio alla bellezza della costa sarda nord-occidentale, sopra e sotto il livello del mare, con la proiezione delle loro fotografie accompagnate da un sottofondo musicale.

Durante la serata, si potranno degustare i prodotti delle aziende certificate con il marchio del Parco. A conclusione della serata, tutti i partecipanti sono invitati alla visita, nella Torre San Giacomo, della terrazza attrezzata con i nuovi binocoli per l’osservazione dei cetacei e del Centro di primo soccorso delle tartarughe marine. Una serata di “Piccoli gesti per grandi cambiamenti”, ovvero lo slogan che esprime la finalità di “Effetto farfalla”. Il progetto unisce tutti i Ceas della Sardegna, coordinati dal Ceas Porto Conte di Alghero, capofila del progetto promosso e finanziato dalla Regione autonoma della Sardegna, Servizio Sasi dell’Assessorato della Difesa dell’ambiente.
Commenti
9:06
Si è svolta venerdì la prima riunione del tavolo tecnico istituito per redigere il Piano regionale del rischio balneare. «Un importante strumento di tutela della sicurezza dei cittadini che frequentano le coste della Sardegna»¸ ha sottolineato l’assessore regionale dell’Ambiente Gianni Lampis
© 2000-2019 Mediatica sas