Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notizienuoroPoliticaIncendi › 153 incendi, sopralluogo nel Nuorese
Red 23 agosto 2019
Sedici incendi nel territorio comunale di Nuoro, che diventano 153 dall’inizio dell’anno se si allarga lo sguardo alla provincia: quarantasei di origine dolosa, dieci di origine colposa e novantasette in fase di accertamento. Sono i dati forniti dalla Regione nel corso del sopralluogo che ha visto impegnati gli assessori dei Lavori pubblici Roberto Frongia e della Difesa dell’ambiente Gianni Lampis
153 incendi, sopralluogo nel Nuorese


NUORO - Sedici incendi nel territorio comunale di Nuoro, che diventano 153 dall’inizio dell’anno se si allarga lo sguardo alla provincia: quarantasei di origine dolosa, dieci di origine colposa e novantasette in fase di accertamento. Sono i dati forniti dalla Regione autonoma della Sardegna a Nuoro, nel corso del sopralluogo congiunto che ha visto impegnati gli assessori dei Lavori pubblici Roberto Frongia e della Difesa dell’ambiente Gianni Lampis, nelle zone colpite dai roghi. Alla presenza del sindaco di Nuoro Andrea Soddu, dei vertici del Corpo forestale, del Genio civile di Nuoro e dei consiglieri regionali Pierluigi Saiu e Giuseppe Talanas, Frongia e Lampis hanno visitato i luoghi lambiti dai roghi e fatto il punto sulle infrastrutture oggetto di finanziamento regionale e sull’attività antincendio.

«Questa visita vuole significare non solo la vicinanza politica dell’organo esecutivo regionale e di tutto il Consiglio a questa comunità, ma si inserisce all’interno di un percorso di presenza in tutto il territorio regionale – ha dichiarato l’assessore Lampis - Gli incendi che hanno riguardato Nuoro, divampati in prossimità del centro abitato, sono stati domati con tempestività e grazie a un’intensa azione di monitoraggio della macchina anti-incendio, effettuato in corso d’opera e per tutta la durata dell’emergenza, è stato possibile scongiurare ulteriori rischi di danni. È dovere della politica essere supporto concreto delle comunità interessate e per questo oggi siamo a Nuoro, dove abbiamo visitato il Centro operativo provinciale, la base elicotteristica di Farcana e l’area dove dovrà sorgere la nuova Scuola della Forestale che rappresentano, insieme al reclutamento del nuovo personale del corpo forestale, obiettivi di legislatura che questa Giunta regionale intende perseguire».

«Avere concretezza dei danni causati dagli incendi alle infrastrutture è un dolore che brucia anche dopo che il rogo è stato spento. Poter contare su strumenti, apparecchiature e infrastrutture adeguate ad affrontare il dramma degli incendi è la priorità. Proprio in questo senso – ha proseguito l'assessore regionale - è intenzione di questo Assessorato accelerare la spesa (9milioni stanziati dalla Regione attraverso il Mutuo Infrastrutture) per la realizzazione della nuova Scuola della Forestale che vedrà il collaudo entro marzo 2023, in questo senso il Genio civile di Nuoro sta collaborando con il Comune di Nuoro per far sì che vengano rispettati i tempi».

Nel corso della visita, Frongia ha effettuato anche un sopralluogo in alcuni punti rappresentativi della rete idrica. Per quanto riguarda le criticità della condotta adduttrice dall’impianto di potabilizzazione di Jann’e Ferru ai serbatoi di Nuoro, il membro della Giunta Solinas ha ricordato come nel programma 2018-2021 sia stato inserito un intervento di riqualificazione delle parti della condotta maggiormente degradate, per un importo di 3,4milioni di euro. «Nell’ottobre 2019 è prevista l’esecuzione di un primo intervento che consentirà la riqualificazione di 2chilometri di condotta. Come Assessorato competente verificheremo la realizzazione e degli interventi programmati nei tempi stabiliti», ha concluso Roberto Frongia.

Nella foto: un momento del sopralluogo
7:08
Un incendio è divampato nelle campagne di Flussio, in località Sa Pontiggia, dove sono intervenuti tre elicotteri provenienti dalle basi del Corpo forestale di Anela, di Bosa e di Fenosu. Da Alghero, è decollato anche un canadair a supporto dei mezzi aerei e delle squadre a terra
© 2000-2019 Mediatica sas