Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notizieportotorresCronacaDisservizi › «Disagi infiniti in via Puglisi»
Mariangela Pala 18 ottobre 2019
Il Partito Sardo D’Azione mesi fa su richiesta da parte dei residenti dei 49 alloggi di edilizia residenziale pubblica di via Padre Puglisi, aveva segnalato all’amministrazione il forte disagio con cui erano costretti a vivere gli assegnatari
«Disagi infiniti in via Puglisi»


PORTO TORRES - Il Partito Sardo D’Azione mesi fa su richiesta da parte dei residenti dei 49 alloggi di edilizia residenziale pubblica di Via Padre Puglisi, aveva segnalato all’amministrazione il forte disagio con cui erano costretti a vivere gli assegnatari, «disagio non solo dovuto al fatto che gli alloggi fossero stati consegnati incompleti ma soprattutto per i lavori sulla viabilità che il Comune aveva promesso avrebbe realizzato entro i 15 giorni dopo la consegna e che invece non ha mai portato a termine».

«E ancora oggi l’assessore incaricato continua a promettere senza mai dare una data definitiva.Si permette invece di dare un termine ultimo per il ripristino dello stato dei luoghi per abusi commessi al fine di rendere meno problematica la vita in una situazione di disagio da sempre dichiarata», dichiara il segretario Psd'az, Ilaria Faedda.Le condizioni stradali comportano problemi per la nettezza urbana, per la ricezione della posta e in particolare per le persone con gravi disabilità che occupano gli alloggi, senza contare che con le prossime piogge può diventare una vera e propria trappola.

«Se è pur vero che sono state realizzate delle opere abusive e che la legge è molto chiara in tal merito deve essere chiaro anche il fatto che l’amministrazione è la prima responsabile, in quanto non ha messo i cittadini nella condizione per non arrivare a dover provvedere da soli al forte disagio. A tutt’oggi non abbiamo ancora chiaramente idea di come voglia intervenire!», conclude Ilaria Faedda.
13/11/2019
La prova di riaccensione, prevista dal Codice di rete e coordinata da Terna, coinvolgerà le aree di quarantasette Comuni della Sardegna, presumibilmente dalle 8 alle 12
© 2000-2019 Mediatica sas