Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziecagliariPoliticaAmbiente › «Rifiuti, Villacidro realtà importante»
Red 14 gennaio 2020
«La piattaforma di Villacidro costituisce una realtà importante nel ciclo di gestione dei rifiuti prodotti nel centro-sud della Sardegna e riceve i rifiuti indifferenziati, organico e imballaggi dal Sud Sardegna e dalla Città metropolitana di Cagliari», ha ricordato l’assessore regionale della Difesa dell´ambiente Gianni Lampis, durante la visita all’impianto
«Rifiuti, Villacidro realtà importante»


VILLACIDRO - «La piattaforma di Villacidro costituisce una realtà importante nel ciclo di gestione dei rifiuti prodotti nel centro-sud della Sardegna e riceve i rifiuti indifferenziati, organico e imballaggi dal Sud Sardegna e dalla Città metropolitana di Cagliari». Lo ha ricordato ieri mattina (lunedì) l’assessore regionale della Difesa dell'ambiente Gianni Lampis, durante la visita all’impianto di trattamento dei rifiuti, accompagnato dal presidente di Villaservice (società pubblica che ha in gestione gli impianti di proprietà del Consorzio industriale di Villacidro) Franco Gioi, dal sindaco di Villacidro e presidente dell’assemblea dei soci Marta Cabriolu e dal presidente del Consorzio industriale Luca Argiolas.

«Per la prima volta, un assessore regionale ha deciso di rendersi conto di persona dello stato degli impianti, che ormai hanno vent’anni di vita, con l’obiettivo di individuare adeguate soluzioni per rendere più efficiente la gestione dei rifiuti urbani conferiti – ha aggiunto Lampis – Nel nuovo Piano regionale dei rifiuti, la discarica di Villacidro, dove la gestione dell’umido è già un’eccellenza, avrà un ruolo centrale e grandi investimenti andranno fatti per un’ulteriore specializzazione nel riciclo della plastica e della carta/cartone. Perciò, recentemente, abbiamo approvato un finanziamento di 250mila euro da utilizzare per l‘efficientamento del sistema di differenziazione dei rifiuti».

«La politica regionale non può trascurare che questo impianto svolge anche un decisivo ruolo sociale, oltre che economico, in un territorio dove si registra una grave crisi occupazionale. Perciò, occorrono progettualità e investimenti nell’ottica del riciclo e del riuso, anche per tutelare i livelli occupazionali garantiti dall’impianto. Seppure mi dispiaccia che due Comuni abbiano deciso di uscire dalla società proprio in questa fase, devo evidenziare con piacere il ritrovato dialogo delle componenti istituzionali con cui la Giunta regionale intende collaborare per il rilancio delle attività della società Villaservice», ha concluso l’esponente della Giunta Solinas, che al termine ha incontrato i lavoratori dell'impianto, assicurando il massimo supporto nell'attuare le soluzioni proposte dalla proprietà e dal gestore.

Nella foto: un momento della visita
Commenti
17/1/2020
Per avere un po´ di energia, è proprio necessario andare tra la Foradada e Cala d´Inferno, o davanti a Mugoni, invece di finire di occupare gli ettari della Zona industriale di San Marco, salvandola dalla morte per inedia?
18/1/2020
L’assessore regionale dell’Industria Anita Pili ha partecipato ad un incontro per valutare lo stato attuativo del protocollo d’intesa firmato nel 2011 tra Regione autonoma della Sardegna, Eni e Novamont, sulle iniziative di reindustrializzazione nell’area dell’ex petrolchimico
© 2000-2020 Mediatica sas