Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesassariCronacaUniversità › Ersu: da lunedì la mensa a Sassari
Red 21 giugno 2019
Sarà la Cooperativa di lavoro Solidarietà e lavoro a gestire in appalto il servizio di pulizia e somministrazione dei pasti. Garantito il posto di lavoro per i trentaquattro dipendenti della Marconi group
Ersu: da lunedì la mensa a Sassari


SASSARI - Lunedì 24 giugno, la mensa universitaria di Via dei Mille, a Sassari, riprenderà regolarmente servizio. Dopo lo stop forzato, a causa delle rescissione del contratto con la Marconi group, «gravemente inadempiente nei confronti dell’ente», e l’avvio del servizio temporaneo di Take away (durato circa dieci giorni) per garantire ugualmente il pasto a tutti gli studenti iscritti a Sassari durante i tempi tecnici per lo scorrimento della graduatoria, ieri (mercoledì) è arrivata l’ufficialità: dopo la rinuncia della seconda classificata, la ditta al terzo posto nella selezione per l’affidamento dell’appalto del servizio di pulizia e somministrazione in mensa ha accettato l’incarico e già dal prossimo fine settimana comincerà ad operare nei locali della mensa garantendone, quindi, la riapertura al pubblico a partire da lunedì. Un risultato raggiunto in tempi record per limitare al minimo i disagi alle migliaia di studenti, che ogni giorno usufruiscono del servizio di ristorazione offerto dall’Ersu di Sassari. La ditta che subentra alla Marconi group è la Cooperativa di lavoro Solidarietà e lavoro, società con sede a Bari ed a Roma e già operante in Sardegna in altre istituzioni pubbliche nel ramo sanitario. I vertici aziendali hanno assicurato il mantenimento dei livelli occupazionali e quindi il riassorbimento dei trentaquattro lavoratori della Marconi group. Un doppio sospiro di sollievo, quindi, sia per la popolazione studentesca fuori sede e pendolare (che potrà tornare finalmente a godere appieno del servizio mensa), sia per trentaquattro famiglie che potranno contare sulla prosecuzione del lavoro.

«Siamo soddisfatti e orgogliosi di esser riusciti a gestire al meglio una situazione che poteva rivelarsi ben più drammatica sia per i nostri studenti che per i lavoratori ex Marconi group - ha sottolineato il presidente dell'Ersu Sassari Massimo Sechi - E’ un risultato positivo, raggiunto grazie alla collaborazione di tutti e tutte, oltre al sostegno e alla comprensione di tantissimi studenti e studentesse che durante questi ultimi giorni ci hanno dimostrato realmente un grande affetto. Con il servizio Take away, messo in campo grazie al preziosissimo supporto del personale della mensa, siamo riusciti a garantire un servizio essenziale, quello del pasto, a tutti e tutte».

«Il nostro unico obiettivo è sempre stato e sarà sempre quello di offrire il meglio ai ragazzi e alle ragazze che hanno scelto Sassari per proseguire gli studi - ha dichiarato il direttore generale Antonello Arghittu - e il servizio del pasto Take away è stata una soluzione specialmente per non ledere i tantissimi che fanno reale affidamento sui servizi che l’Ente offre per poter vivere lontano da casa. La borsa di studio, l’alloggio, così come i pasti giornalieri per moltissimi rappresentano l’unica fonte di sostentamento: era nostro dovere, quindi, andare oltre la burocrazia (che poteva tramutarsi nella chiusura totale del servizio per tutto il tempo necessario all’espletamento delle procedure amministrative per l’individuazione di una nuova ditta appaltatrice) e fare più del possibile per garantire a tutti e tutte il pasto».
Commenti
19/7/2019
Dal Mali alla Sardegna per realizzare un sogno. È Bakari Coulibaly il primo laureato dell´Università di Sassari con protezione internazionale. Alla discussione della tesi ha partecipato anche la comunità maliana locale che ha festeggiato con Bouba il traguardo della laurea
© 2000-2019 Mediatica sas