Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesassariCronacaSanità › Al via lo screening cardiologico nei bambini
Red 7 ottobre 2019
Al via lo screening cardiologico nei bambini
Per “Un minuto per la vita” saranno coinvolti mille alunni delle Primarie di Sassari. Nei giorni scorsi, la presentazione del progetto della Cardiologia pediatrica ai dirigenti scolastici


SASSARI – Il primo obiettivo è individuare eventuali patologie che costituiscono un fattore di rischio per morte improvvisa, quindi eventuali cardiopatie congenite, ed avviare i piccoli pazienti affetti da eventuali patologie cardiache ad ulteriori accertamenti. È il progetto della Cardiologia pediatrica dell'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari, “Un minuto per la vita”, tanto è il tempo necessario per fare un elettrocardiogramma, che a breve sarà avviato nelle scuole Primarie di Sassari. Nei giorni scorsi è stato presentato ai dirigenti scolastici degli Istituti comprensivi della città, nella sede dell'Assessorato alle Politiche educative e giovanili del Comune di Sassari.

«L'iniziativa nasce dalla volontà di prevenire la morte cardiaca improvvisa che, al giorno d'oggi, rappresenta circa il 45percento delle morti di origine cardiovascolare. Questa attività di prevenzione è una vera e propria sfida della cardiologia moderna». A dirlo è stato il responsabile della Cardiologia pediatrica Mario Pala che, alla presenza dell'assessore comunale Rosanna Arru e del presidente dell'Atp Roberto Mura, ha illustrato ai dirigenti scolastici come nasce l'iniziativa. Il progetto prevede lo screening di circa mille alunni di quarantaquattro prime elementari dei nove istituti comprensivi della città. «L'età di sei anni – ha spiegato Pala – è quella ideale, perché la maggior parte dei bambini non hanno mai fatto una visita e un esame di questo tipo».

Il piano prevede una visita cardiologica ed un Ecg per tutti i bambini che aderiscono all'iniziativa. In un secondo tempo, se necessario ed in presenza di un sospetto diagnostico, i medici potranno procedere con ulteriori accertamenti clinici e strumentali anche nei confronti dei loro familiari. Le visite saranno fatte negli ambulatori della Cardiologia pediatrica, al piano terra della palazzina del Materno infantile. Un giorno a settimana, a partire dalla seconda metà di ottobre fino a maggio 2020, sarà dedicato allo screening di almeno due classi per volta. «Siamo la scuola dell'obbligo – ha sottolineato Arru – e non possiamo sottrarci a un'attività di prevenzione così importante. Per questo motivo, abbiamo voluto che ci fosse un'occasione di incontro per creare una sinergia tra gli enti coinvolti».

I dirigenti scolastici hanno espresso apprezzamento per il progetto e si sono resi disponibili per la buona riuscita. Le scuole, in questa prima fase, presenteranno il progetto alle famiglie e raccoglieranno le adesione che, per il tramite dell'Assessorato comunale, saranno poi comunicate alla Cardiologia pediatrica e all'Azienda trasporti pubblici di Sassari, che metterà a disposizione gli scuolabus per il trasporto degli alunni dall'istituto agli ambulatori della Cardiologia pediatrica di Viale San Pietro. «È importante fare questa prima esperienza – ha concluso Mario Pala – perché può considerarsi un vero e proprio screening di massa che, in Sardegna, non è mai stato fatto su bambini in tenera età». Il progetto è stato finanziato con 10mila euro dalla Fondazione di Sardegna e ha il sostegno del Comune di Sassari, con un contributo di 3mila euro, e dell'Atp.

Nella foto: Mario Pala
Commenti
20:11
Si sono negativizzati gli ultimi degenti di Malattie infettive, dopo quelli di Terapia intensiva. Non si registrano nuovi ricoveri per CoronaVirus né, da diversi giorni, nuovi contagi. L´Azienda ospedaliero universitaria pronta a fare i tamponi ai dipendenti delle ditte appaltatrici che lavorano nelle sue strutture ospedaliere. Cambiano anche le strategie per la sorveglianza sanitaria
29/5/2020
La spiaggia di Balai sarà cardioprotetta per l´intera stagione estiva grazie al defibrillatore. Lo strumento salvavita è stato affidato all´associazione Snorkeling academy, in possesso delle abilitazioni
29/5/2020
Sono 1.356 i casi di positività al Covid-19 accertati in Sardegna dall´inizio dell´emergenza. E´ quanto rilevato ad oggi dall´Unità di crisi regionale nell´ultimo aggiornamento. Resta invariato il numero delle vittime, 130
16:13
Restano 1.356 i casi di positività al Covid-19 accertati in Sardegna dall´inizio dell´emergenza. E´ quanto rilevato ad oggi dall´Unità di crisi regionale nell´ultimo aggiornamento. Resta invariato anche il numero delle vittime, 130
28/5/2020
Uno dei progetti che sta più a cuore all’Amministrazione comunale non è, tuttavia, un cantiere di propria competenza, ma un progetto attivato dall’Ats e riguarda la struttura sanitaria San Giovanni Battista
29/5/2020
Un Falcon 900 del 31esimo Stormo dell´Aeronautica militare ha trasportato un bambino in imminente pericolo di vita. L´ambulanza, in attesa sulla pista romana, lo ha poi accompagnato all´Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma
11:06
Pronta la secca replica dell´ex sindaco Mario Bruno: «Da Alghero i tamponi viaggiano ancora per Sassari, direzione San Camillo. Appuntamento fissato anche per mercoledì prossimo»
28/5/2020
Effettuato tampone su tutti i pazienti prima dell’ammissione in reparto. Anche il personale esegue periodicamente il test diagnostico molecolare per verificare la negatività al Covid-19. Alessandra Falsetti, direttore generale Mater Olbia: «Abbiamo implementato tutte le misure necessarie per consentire a pazienti, cittadini e operatori di accedere ai nostri servizi e lavorare in totale sicurezza»
28/5/2020
L´Ats Sardegna-Medicina convenzionata Assl Sassari ha attivato le procedure necessarie per il reclutamento di due pediatri di libera scelta per far fronte alle esigenze assistenziali venutesi a creare a seguito del pensionamento di due pediatri, entrambi massimalisti, che operavano nel capoluogo turritano
29/5/2020
«Non abbiamo alcuna intenzione di fare passi indietro sulla sicurezza dei cittadini. La tutela della salute dei sardi, così come quella dei turisti che scelgono la nostra bellissima Isola come meta delle proprie vacanze, è e resta una priorità», dichiara l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)