Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notizieolbiaCronacaCronaca › Violenza, minacce: doppia denuncia a Tempio
Red 5 dicembre 2019
Ieri, la Polizia di Stato del Commissariato di Tempio Pausania ha notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari a due galluresi. Padre e figlio, per garantirsi l’esclusività dei parcheggi in Via San Paolo, qualora vi trovassero parcheggiate delle auto diverse dalle loro, non esitavano ad impedirne il movimento con l’ausilio dei propri mezzi
Violenza, minacce: doppia denuncia a Tempio


TEMPIO PAUSANIA – Ieri (mercoledì), la Polizia di Stato del Commissariato di Tempio Pausania ha notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari a due galluresi. Gli agenti del Settore Anticrimine, dopo numerose denunce presentate in Commissariato, relative a diversi danneggiamenti effettuati sulle autovetture, regolarmente parcheggiate in Via San Paolo e Piazza Brigata Sassari, di concerto con la Procura della Repubblica di Tempio Pausania, ha intensificato il servizio di controllo del territorio nelle vie interessate dal fenomeno delittuoso, anche con l’utilizzo di telecamere di video sorveglianza.

Nel corso delle indagini si è appurato che due cittadini, padre e figlio, residenti nella zona, non sopportavano che altri automobilisti parcheggiassero in Via San Paolo. Per garantirsi l’esclusività dei parcheggi nella via, qualora vi trovassero parcheggiate delle auto diverse dalle loro, non esitavano ad impedirne il movimento con l’ausilio dei propri mezzi.

In particolare è stato documentato che, con delle manovre di precisione, i due parcheggiavano le proprie auto in modo da impedire qualsiasi spostamento delle altre vetture, cogliendo l’occasione per minacciare i malcapitati automobilisti. E’ stato accertato che i residenti nella via, pur trovando il parcheggio libero, per evitare conseguenze dannose, fermavano l’auto il tempo necessario a scaricare qualcosa per poi parcheggiare altrove. Per questo, i due uomini sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria per violenza privata, minacce e danneggiamento.
22/1/2020
Un albanese, residente in provincia di Latina, ha adescato un giovane algherese e, fingendosi donna, l´ha convinto ad inviargli 10mila euro per affrontare un´operazione medica urgente. Pronto l´intervento dei Carabinieri, che hanno denunciato l´uomo per truffa ed estorsione
23/1/2020
In questi ultimi giorni, le Fiamme gialle del Comando Provinciale di Cagliari, hanno dato esecuzione a due provvedimenti di chiusura nei confronti di altrettante realtà commerciali per plurime circostanze di irregolarità accertate nell’anno appena trascorso: due attività di commercio al dettaglio di abbigliamento, una con sede ad Iglesias, l’altra a Quartu Sant´Elena
16:37
Nell’ambito delle attività di controllo sul corretto adempimento degli obblighi derivanti dalla normativa giuslavoristica, le Fiamme gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso quattro controlli nei confronti di altrettanti realtà commerciali del Sulcis Iglesiente, localizzate a Carbonia, Iglesias e Sant’Antioco
22/1/2020
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso un controllo fiscale nei confronti del socio di un´attività commerciale operante nel Sulcis-Iglesiente nel settore turistico-ricettivo
22/1/2020
Tutta la merce irregolare rinvenuta nei tre negozi del centro storico, pari a 674.340 pezzi, è stata sottoposta a sequestro amministrativo ed i titolari degli esercizi commerciali sono stati destinatari della sanzione amministrativa pari, per ciascuno, a 1.032euro
22/1/2020
Il servizio, rientra nel contesto dell’attività di prevenzione e repressione dell´uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti, vendita di alcolici e superalcolici ai minorenni
21/1/2020
Nei guai una società con sede nell’hinterland cagliaritano, che ha concesso in locazione un proprio locale commerciale ad altra società operante nel settore dell’assistenza sociale
© 2000-2020 Mediatica sas