Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroAmbienteCoste › Difendere le coste sarde: petizione al Ministro
Red 25 gennaio 2020
Difendere le coste sarde: petizione al Ministro
Sono già più di 10mila le firme nella petizione popolare per la salvaguardia delle coste sarde rivolta al ministro per i Beni e attività culturali e turismo, al presidente della Regione autonoma della Sardegna ed al presidente del Consiglio regionale con la richiesta di mantenimento dei vincoli di inedificabilità nella fascia dei 300metri dalla battigia marina, stabiliti dalle normative vigenti e dalla disciplina del Piano paesaggistico regionale


ALGHERO - Sono già più di 10mila «le persone sensibili e consapevoli» che hanno sottoscritto la petizione popolare per la salvaguardia delle coste sarde rivolta al ministro per i Beni e attività culturali e turismo, al presidente della Regione autonoma della Sardegna ed al presidente del Consiglio regionale con la richiesta di mantenimento dei vincoli di inedificabilità nella fascia dei 300metri dalla battigia marina, stabiliti dalle normative vigenti e dalla disciplina del Piano paesaggistico regionale. «Cittadini con le idee chiare – sottolinea Stefano Deliperi, per il Gruppo d'intervento giuridico onlus - salvaguardare le coste della Sardegna significa difendere il proprio ambiente, la propria identità, il proprio futuro».

«Concetti evidentemente difficili da comprendere per chi ha l’orizzonte limitato alla prossima competizione elettorale, come la gran parte della classe politica al governo isolano, ieri del Centrosinistra, oggi del Centro-destra, compreso il velleitario indipendentismo d’obbedienza leghista. Davanti a un’abissale crisi economico-sociale – insiste Deliperi - davanti a drammatiche problematiche come quella dell’abbandono scolastico che sta portando sempre più l’Isola a un futuro ignorante da manodopera dequalificata, davanti a un dissesto idrogeologico foriero di mille calamità innaturali, davanti a un contesto da Terzo mondo nel settore dei trasporti, il mondo politico sardo è capace di dare una sola risposta, sempre la stessa da decenni: cemento sulle coste con la pretesa di favorire il turismo».

12:03
Collaborazione con le imprese per migliorare i liberi accessi in spiaggia, aperti i termini per le sponsorizzazioni nel comune di Alghero: 15 le postazioni previste sull´intero litorale della Riviera del corallo
19/2/2020
Via libera ad Alghero alla formalizzazione di un accordo di programma con il Consorzio Industriale Provinciale di Sassari per la realizzazione di un impianto di trattamento e lavaggio della posidonia a San Marco. Ecco tutti i dettagli
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)