Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaSocietà › «Tenere vivo l’orrore della Shoah»
Cor 28 gennaio 2020
«Tenere vivo l’orrore della Shoah»
Lo ha dichiarato il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Giulio Calvisi, intervenendo alla cerimonia organizzata dal Sindaco di Padru, onorevole Antonio Satta


SASSARI - «La commemorazione dei caduti e dei dispersi nelle deportazioni naziste nei campi di concentramento rappresenta un momento di ricordo e riflessione per tenere viva la memoria e l’attenzione sull’orrore della Shoah e su tutti i crimini perpetrati dal nazifascismo prima e durante la Seconda Guerra mondiale». Lo ha dichiarato il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Giulio Calvisi, intervenendo alla cerimonia organizzata dal Sindaco di Padru, onorevole Antonio Satta.

All’evento hanno partecipato il Prefetto di Sassari, Maria Luisa D'Alessandro, l’Assessore della Pubblica Istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport, onorevole Andrea Biancareddu, il Vescovo di Ozieri, Sua Eccellenza Monsignor Corrado Melis, il Comandante della Brigata “Sassari”, Generale Di Stasio, le Associazioni Combattentistiche e d’Arma, la Banda Musicale della Brigata “Sassari, insieme ai docenti e agli studenti delle scuole di Padru e Olbia.

«La presenza dei giovani studenti delle scuole di Padru e Olbia - ha continuato il Sottosegretario - testimonia la volontà dei singoli cittadini, delle Istituzioni e delle Associazioni di tramandare gli ideali di valore, coraggio e pace alle nuove generazioni, che sono il futuro del nostro Paese». «Una giornata quella di oggi, dunque – ha concluso Calvisi - che non deve finire qui, ma che deve essere riferimento per il nostro impegno e le nostre azioni. Perché il seme del male non germogli di nuovo e perché non trovi nella nostra vita civile, nella nostra quotidianità, terreno fertile per attecchire e rafforzarsi».
18/2/2020
Bosa: a Casa Deriu una mostra dedicata alle maschere della tradizione. I Musei Civici sino al prossimo 8 marzo ospiteranno gli abiti ottocenteschi di Gioldzi, Boes, Merdules e Filonzana di Ottana e Is Arestes e S’Urtzu Pretistu di Sorgono
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)