Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaSanità › CoronaVirus: «massima attenzione in Sardegna»
Red 21 febbraio 2020
CoronaVirus: «massima attenzione in Sardegna»
«La situazione in Sardegna è sotto controllo. L’Unità di crisi e le strutture sanitarie dell’Isola, già da diverse settimane, sono pronte a intervenire applicando tutte le misure necessarie a ogni evenienza»¸ dichiara l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu, che conclude: «in Sardegna attrezzature e mezzi adeguati. Da Opposizione polemiche irresponsabili»


CAGLIARI - «La situazione in Sardegna è sotto controllo. L’Unità di crisi e le strutture sanitarie dell’Isola, già da diverse settimane, sono pronte a intervenire applicando tutte le misure necessarie a ogni evenienza. Nei casi sospetti che si sono presentati, l’applicazione dei protocolli previsti è stata tempestiva a dimostrazione che la macchina dell’emergenza funziona. L’evoluzione della situazione nel Paese e a livello internazionale è seguita con la massima attenzione».

Lo dichiara l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu, per fare il punto della situazione in Sardegna in seguito ai casi positivi riscontrati nel nord Italia. «Attualmente, non sono previsti ulteriori interventi, ma i canali con il Ministero e l’Istituto superiore della Sanità sono costantemente aperti e siamo pronti a implementare le misure adottate in qualsiasi momento e in tempi rapidi qualora fosse opportuno. Anche sul piano della comunicazione continueremo a informare i cittadini in maniera puntuale e corretta, per evitare allarmismi inutili e dannosi», prosegue l'esponente della Giunta Solinas.

«La Sardegna è dotata di tutti i mezzi e le attrezzature adeguate al trasporto di persone per cui si renda necessario il trasferimento verso qualunque struttura sanitaria dell’Isola in seguito a segnalazione di sospetta infezione da Coronavirus. I dispositivi di protezione individuale utilizzati dal personale sanitario, così come le bio-bag per mettere in sicurezza il paziente durante il trasporto, sono gli stessi indicati dal protocollo nazionale e previsti dall’Isitituto superiore di sanità e dal ministero»¸ prosegue Nieddu, in merito ai dubbi sollevati dall’Opposizione sulle dotazioni del sistema sanitario dell’Isola per far fronte all'emergenza. «I consiglieri d’Opposizione forse non si sono resi conto che in Sardegna sono già stati eseguiti trasferimenti di questo tipo, in conformità al protocollo d’emergenza per i casi sospetti di infezione da Coronavirus. Essere distratti però non giustifica un atteggiamento che, specie in un momento delicato come questo, richiederebbe più attenzione e maggiore responsabilità. In Sardegna abbiamo le dotazioni, le persone e strutture adeguate. Diffondere allarmismo ingiustificato non aiuta i cittadini, né i professionisti impegnati a tutto campo per garantire la sicurezza dei sardi», conclude l’assessore.
Commenti

15:28
Un mese e mezzo lontani dal proprio Paese costretti a superare ostacoli e difficoltà prima di riuscire a prendere il volo giusto. Il racconto di Pietro Saiglia 59 anni, dipendente comunale a Porto Torres
19:38
Ai tre pazienti di mercoledì sera, al Policlinico “Duilio Casula” di Monserrato si sono aggiunti i nove (tre pazienti, tre oss e tre infermieri) di ieri ed un infermiere oggi
8/4/2020
L’attuale vicenda che ancora una volta vede protagonista la costituenda terapia sub intensiva dell’Ospedale Civile di Alghero ha dell’incredibile, non tanto per il trasferimento dei due ventilatori/respiratori in sé, ma per la moltitudine degli annunci, “marce indietro” e operazioni di marketing politico che la vedono coinvolta
8/4/2020
«Attivare la Telemedicina e facilitare l´erogazione dei presidi» è la proposta del consigliere regionale di Cambiamo! Udc, rilanciata nel corso della Commissione Sanità, riunita oggi
7/4/2020
«Troppo ritardo nell´adozione del lavoro agile. E´ assurdo che l´azienda si sia fatta trovare così impreparata», dichiara Marianna Stara, componente della Segreteria regionale dell´Uilcom Sardegna, che sottolinea come l´Asl faccia i tamponi ai lavoratori in auto, davanti alla sede
8:24
Proseguono gli interventi dei medici militari in altre residenze assistenziali del nord Sardegna. Stavolta, medici ed infermieri si sono occupati degli ospiti della Casa di riposo “Papa Giovanni Paolo II”
8/4/2020
Interrogazione su servizio sanitario di emergenza tramite elicottero in Sardegna. Per immediato ripristino elisoccorso 24h per area centro-nord isola, anche per emergenza in atto
7/4/2020 video
«Tutte le apparecchiature saranno ripristinate, basta polemiche inutili». Senza nominare nessuno, ma infastidito chiaramente dalle polemiche divampate nelle ultime ore contro la Regione e l'Assessorato, dopo il trasferimento dei respiratori a Nuoro, il presidente del Consiglio regionale Michele Pais si rivolge direttamente agli algheresi utilizzando il canale social. «Non c´è nessun ripensamento sull'utilità del Reparto di Terapia intensiva su Alghero. Anzi, il direttore generale ne ha già disposto un piano operativo». Le sue parole piacciono al sindaco Mario Conoci, tirato in ballo pesantemente, anche lui, da molti gruppi consiliari
8/4/2020
Finisce con una dichiarazione ironica l´infuocata querelle che da giorni ha coinvolto Amministrazione algherese e Regione sull´apertura-chiusura della terapia Intensiva di Alghero


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)