Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroPoliticaManifestazioni › Il Primo maggio ai tempi del CoronaVirus
Red 1 maggio 2020
Il Primo maggio ai tempi del CoronaVirus
«Una giornata per ricordare i lavoratori che hanno lottato in passato per il rispetto dei loro diritti e che oggi sacrificano la loro vita per il bene della comunità», sottolinea il presidente del Consiglio regionale Michele Pais


ALGHERO - «Oggi, la Festa del lavoro deve essere intesa per tutti i sardi come la giornata in cui riflettere sulla ripartenza post CoronaVirus. Guardiamo alla storia, agli eventi di Chicago di 134 anni fa, alle lotte che nel nostro Paese sono state fondamentali per l’affermazione dei diritti della nostra Carta Costituzionale, per trarne un insegnamento su come superare questo periodo buio».

Per il presidente del Consiglio regionale Michele Pais, oggi (venerdì) è più importante che mai ripartire dall’articolo 1 della Costituzione italiana: «“L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”. Un principio che sancisce che i valori della democrazia e il diritto al lavoro sono alla base della libertà e dell’autonomia di ciascun cittadino». Per la prima volta, dalla fine del Secondo conflitto mondiale, a causa dell'emergenza Covid-19, la festa del Primo maggio si svolge in modo inconsueto in cui, ai cronici problemi del mondo del lavoro, si aggiungono quello della sicurezza sanitaria e dell'incertezza di come poter immaginare il futuro.

«Oggi più che mai - scrive Pais - è necessario pensare alla ripresa, garantire quella prospettiva di lavoro che, nonostante le difficoltà sanitarie, deve essere assicurata senza ulteriori ritardi. I tanti disoccupati, cassa integrati, precari e stagionali, ma anche i lavoratori autonomi e commercianti, attendono, con fiducia, di poter riprendere le loro attività, avendo al loro fianco le Istituzioni che, oggi più che mai, devono garantire sostegno, perché nessuno rimanga indietro. Pur se nella necessaria massima prudenza, servono decisioni chiare e rapide. Grazie agli operatori sanitari, agli uomini e donne delle forze dell'ordine, del commercio e tutti quei lavoratori che tra mille difficoltà stanno garantendo beni e servizi primari», conclude il presidente della massima assise regionale.

Nella foto: il presidente del Consiglio regionale Michele Pais
Commenti
20:06
Il programma, con tutti i particolari, è stato presentato, questa mattina, nella sala conferenze di Palazzo Ducale, dall´assessore comunale alla Cultura Rosanna Arru, dal vicepresidente della Fondazione di Sardegna Salvatore Rubino, dal dirigente del settore Cultura Roberto Campus e dalla funzionaria Elisa Fiori


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)