Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroPoliticaAmbiente › Dai social nasce Ripuliamo Alghero
Red 20 novembre 2020
Dai social nasce Ripuliamo Alghero
L´iniziativa, lanciata dai giovani Fabrizio Costanzo e Stefano Naitana è condivisa dall´Amministrazione comunale, mentre la Giunta la sostiene tramite patrocinio


ALGHERO - Il progetto “Ripuliamo Alghero” nasce e si sviluppa sui social dall'unione volontaria dei cittadini che hanno a cuore l'ambiente e il rispetto per la natura e che vogliono fornire il proprio contributo in supporto al servizio di igiene urbana della città. Il progetto prevede una serie di appuntamenti sistematici incentrati sulla raccolta manuale di rifiuti di vario genere nelle aree urbane centrali, periferiche ed extraurbane della città.

«Tuttavia – spiegano meglio i due giovani - è anche nei nostri scopi la promozione di incontri tra tutte le associazioni e le parti della società civile impegnate sugli stessi temi e che, attraverso un continuo confronto e in comune accordo con l'Assessorato all'Ambiente, possano servire ad ideare insieme soluzioni definitive relative alla massiccia presenza di rifiuti accumulati in anni e anni sul nostro territorio, con lo scopo di uscire da un'ottica emergenziale per la gestione di questo problema che ormai ha assunto proporzioni planetarie e che si configura come principale sfida per il futuro delle prossime generazioni». Non solo azioni concrete, ma anche opere di sensibilizzazione verso i concittadini sulle tematiche relative ai problemi ambientali, che passano attraverso la valorizzazione del territorio. Il duplice valore delle azioni sarà sottolineato dalla scelta delle località in cui si svolgeranno le operazioni di raccolta, incentrate molto spesso in aree di interesse storico e archeologico, cosi come zone di interesse naturalistico e paesaggistico, che tra l'altro rappresentano in molti casi le maggiori attrazioni turistiche. «Saranno anche occasioni - precisano Stefano e Fabrizio - per riscoprire e rafforzare, attraverso questi lavori di pubblica utilità, quel senso di comunità che da sempre caratterizza Alghero e che può ritrovare in questo progetto un rinnovata spinta e un nuovo entusiasmo».

Dal punto di vista logistico, i vari eventi di raccolta verranno organizzati attraverso l'utilizzo di una pagina on-line su Facebook dal nome “Ripuliamo Alghero “, piazza virtuale e luogo di proposta e dialogo tra i cittadini che potranno dare il proprio contributo tramite segnalazioni di criticità e necessità di intervento. «Affinché le nostre iniziative abbiano modo di svilupparsi, abbiamo richiesto e ottenuto il patrocinio del Comune di Alghero, al fine di avviare una stretta collaborazione con l'Assessorato all'Ambiente per fare in modo che possa esserci garantito ogni tipo di ausilio, quale fornitura del materiale per la raccolta, la messa a disposizione dei veicoli utili al trasporto e allo smaltimento dei rifiuti, cosi come il supporto operativo delle risorse umane facenti capo al gruppo di “Cittadinanza attiva” coordinato dal Comune di Alghero», spiegano gli ideatori dell’iniziativa. Il primo appuntamento è previsto per domenica 29 novembre, nella parte bassa dei Bastioni. L’assessore comunale all’Ambiente Andrea Montis ha sostenuto l’iniziativa che l’Esecutivo ha approvato mercoledì: «Sono molto fiero di questi ragazzi, dei quali mi ha colpito il loro approccio, non certamente usuale. Fabrizio e Stefano scelgono infatti di evitare la facilità delle critiche, riconoscendo con maturità le problematiche con il solo obbiettivo di superarle, per il bene comune, facendo la propria parte».
Commenti
3/12/2020
«Subito un Piano regolatore per la distribuzione», chiede il deputato sardo di Fratelli d´Italia Salvatore Deidda, che ha presentato un´interrogazione parlamentare sull´argomento
10:42 video
La Fondazione guidata da Andrea Delogu scommette ancora sull'arte ed il riciclo. Ritornano gli allestimenti urbani ad abbellire il centro storico della città di Alghero grazie all´ingegno di Tonino Serra ed alla creatività degli studenti del Liceo Artistico F. Costantino di Alghero con i loro professori e tutor. Intervista e immagini
3/12/2020
«Una mappa aggiornata delle aree non idonee, prospettive più chiare e rispetto dei territori» è la “ricetta” annunciata dall´assessore regionale dell´Industria Anita Pili
3/12/2020
Adottata la variante per il terzo ecocentro algherese, che sorgerà a Santa Maria la Palma, con un finanziamento di 133mila euro della Regione autonoma della Sardegna


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)