Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroPoliticaAmbiente › Santa Maria la Palma: variante per l'ecocentro
Red 3 dicembre 2020
Santa Maria la Palma: variante per l'ecocentro
Adottata la variante per il terzo ecocentro algherese, che sorgerà a Santa Maria la Palma, con un finanziamento di 133mila euro della Regione autonoma della Sardegna


ALGHERO - Un nuovo ecocentro al servizio delle borgate, nasce a Santa Maria la Palma, con un finanziamento di 133mila euro della Regione autonoma della Sardegna. Il progetto di realizzazione della nuova struttura ha ottenuto ieri (mercoledì) il via libera dal Consiglio comunale, con l’adozione della variante urbanistica che riclassifica l’area con la destinazione artigianale urbana. La procedura, presentata dall’assessore comunale all’Urbanistica Emiliano Piras, prevede ora l’avvio del periodo per le consequenziali osservazioni e per la successiva riproposizione per l’adozione definitiva.

Il nuovo centro, denominato “Ecocentro 3”, nasce in un'area che il Comune di Alghero acquistò dalla Regione con deliberazione del Consiglio comunale dell'11 luglio 2018 al prezzo figurativo di un euro. L’area individuata è quella in prossimità del campo sportivo della borgata, su un lotto di superficie complessiva di 4.160metri quadri. Il nuovo ecocentro va ad aggiungersi alle due strutture presenti ad Alghero e nel territorio, situate a Galboneddu e nella zona artigianale Ungias–Galantè. «La realizzazione della nuova struttura avrà quindi un impatto molto positivo sulla gestione della raccolta dei rifiuti, in quanto, delocalizzata rispetto alle altre due strutture, permetterà di colmare le carenze riscontrate e di raggiungere gli obbiettivi di raccolta differenziata previsti dalla pianificazione normativa», dichiarano dagli uffici comunali.

«Accolgo con soddisfazione il passaggio condiviso della procedura in Consiglio comunale per una struttura indispensabile che migliora la gestione dei rifiuti in città e nell’agro», commenta Piras. La proposta progettuale conta già sulla determinazione della Provincia di Sassari, che ha ritenuto di non assoggettare alla procedura di Valutazione ambientale strategica la variante del Comune di Alghero. La realizzazione del nuovo ecocentro è stata approvata dal Consiglio comunale con il voto favorevole di Maggioranza e Opposizione, fatta eccezione del consigliere del Movimento 5 stelle Roberto Ferrara, che ha espresso voto negativo.

Nella foto: l'assessore comunale Emiliano Piras
Commenti
11:31
Il Centre excursionista de l´Alguer condivide le perplessità espresse da Grig, Lipu, Wwf, Legambiente e Nel vivo della storia riguardo le modifiche e future destinazioni d´uso «di un bene di interesse comunitario quali Punta del Lliri, Punta Giglio, e i locali della ex batteria militare»
22/1/2021
“Le armonie della bellezza” è il progetto condiviso per promuovere programmi di tutela dell’ambiente e di ricerca nel terreno di Claudio Abbado al Lazzaretto di Alghero, acquistato 30 anni fa dal direttore d’orchestra e protetto negli anni
21/1/2021
Il presidente della cooperativa che intende recuperare il bene demaniale dell'ex postazione antiaerea di Punta Giglio ad Alghero, per realizzarne un centro ricettivo-ricreativo eco-sostenibile, replica a quelle che chiama «falsità e inesattezze» contenute nelle dichiarazioni delle associazioni ambientaliste


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)