Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaCommercio › «Vendita online agnello Igp, irregolarità»
Red 18 dicembre 2020
«Vendita online agnello Igp, irregolarità»
«Mancano le informazioni previste dalla normativa europea», dichiara il deputato sardo del Movimento 5 stelle Alberto Manca, che ha presentato un´interrogazione ai ministri per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli e per le Politiche agricole e alimentari Teresa Bellanova


CAGLIARI - In questi ultimi mesi difficili per il commercio e l’economia, le vendite on-line possono essere d’aiuto per i nostri imprenditori locali, allevatori e venditori di prodotti di Indicazione geografica protetta. E’ il caso dell’agnello sardo Igp che, su internet, trova mercato favorevole soprattutto in prossimità delle festività natalizie, proposto anche sui siti della Grande distribuzione organizzata. «E’ qui che sorge il problema, perché proprio sui siti della Gdo, attraverso un’indagine del Consorzio tutela dell’Igp Agnello di Sardegna è emersa l’assenza delle informazioni fondamentali e previste dalla normativa europea».

A dirlo è il deputato sardi del Movimento 5 stelle Alberto Manca. «Si tratta dei dati relativi all’origine dell’animale, della provenienza, del luogo di macellazione e della sezione. In questo caso, il consumatore che acquista on-line si trova quindi a comprare un prodotto di cui non conosce le caratteristiche, che sulla base del Regolamento Ue 1169/2011, devono essere trasmesse obbligatoriamente al consumatore prima dell’acquisto on-line. Emerge quindi che la descrizione delle carni in vendita on-line presenti delle irregolarità. Per i produttori dell’Agnello di Sardegna Igp – sottolinea il membro della Commissione Agricoltura e ambiente della Camera - si potrebbe aprire quindi una situazione di svantaggio economico rispetto alle carni provenienti da altri Paesi esteri e che vengono vendute a prezzi nettamente inferiori».

«Ho contattato personalmente l’Ispettorato centrale per la tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari, l’Icqrf, da cui mi è stato garantito un immediato intervento per la tutela sia dei produttori che dei consumatori. A tal proposito, all’inizio della settimana prossima depositerò una interrogazione parlamentare al Ministro per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli e al Ministro per le Politiche agricole e alimentari Teresa Bellanova. Al centro del documento parlamentare – prosegue Manca- c’è la richiesta ai ministri competenti di porre in atto azioni volte alla verifica approfondita sulla correttezza delle informazioni messe in rete rispetto alla normativa vigente e la richiesta di tutelare l’Agnello di Sardegna Igp, prodotto già in grave difficoltà di mercato a cui potrebbe quindi aggiungersi anche l’ostacolo che emerge sui siti della Gdo». L’interrogazione si va ad aggiungere a una lunga serie di atti parlamentari presentati in passato, il cui obiettivo è la tutela del reddito degli allevatori e la tutela dei prodotti italiani.

Nella foto: il deputato Alberto Manca
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)