Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroPoliticaCultura › 500mila euro in fumo, Conoci frena
Cor 2 gennaio 2021
500mila euro in fumo, Conoci frena
Non c´è più traccia dei 486.738,40 assegnati al Comune per l´ex Circolo Marinai, Combattenti e Reduci, ma per il sindaco di Alghero Mario Conoci non tutto è ancora perduto: «fatte richieste specifiche per utilizzare altrove il finanziamento»


ALGHERO - «L'Amministrazione non ha alcuna intenzione di lasciare perdere finanziamenti per la riqualificazione dei beni immobili del proprio patrimonio. Alla Regione Sardegna sono state fatte richieste specifiche per utilizzare altrove il finanziamento del progetto della “Casa delle Arti” per destinarlo alle emergenze del patrimonio immobiliare pubblico ereditato in condizioni di estremo degrado. L'accusa di una parte dell'opposizione è peraltro azzardata, in quanto “affida” la Casa delle Arti ben prima di una gara pubblica per l’assegnazione dei locali. Non è un aspetto da poco, visto che il bando pubblico è previsto dalla procedura della Regione».

Non c'è più traccia dei 486.738,40 assegnati dal giugno del 2019 dalla Regione Sardegna al Comune per l'ex Circolo Marinai, Combattenti e Reduci, ma per il sindaco di Alghero Mario Conoci non tutto è ancora perduto. «Il Palazzo di Via Columbano sarà la “Casa del Consiglio Comunale. Una scelta della maggioranza sul Palazzo Civico, che rappresenta la nostra comunità ed ospita la massima assemblea civica che non può andare in gara per una gestione che ne snaturerebbe la funzione istituzionale. Sono, piuttosto, molte le emergenze sulle quali si rende necessario un forte intervento finanziario per sottrarre al degrado i beni del Comune di Alghero sui quali la precedente Amministrazione ha negato attenzione» ribatte Conoci ai consiglieri di opposizione che avevano parlato di scelta «assurda e scandalosa».

«Il grande prestigio di Antonio Marras, invece, uno dei più importanti e rappresentativi nomi che promuovono Alghero nel mondo, non dovrebbe essere coinvolto per basse polemiche di parte. Peraltro Marras e sempre stato al centro delle attenzioni dell'Amministrazione comunale già negli anni delle giunte di centrodestra aveva avviato una serie di proficue collaborazioni con il grande artista algherese, con le mostre al Caval Marì (con Maria Lai), nella villa Costantino e nella stessa ex Caserma di via Simon. Stagioni eccellenti del connubio tra arte e promozione turistica che l'Amministrazione intende ripetere» assicura il primo cittadino, nell'anno probabilmente più buio e cupo che la Riviera possa ricordare, a causa anche dell'emergenza sanitaria che ha colpito il Paese.

«Il Sindaco, la Giunta e la maggioranza hanno ritenuto, tuttavia, di realizzare la ristrutturazione del complesso del palazzo Civico di via Columbano, che comprende anche i locali dell'ex Circolo di Combattenti per restituire alla città un immobile storico della comunità algherese. La nuova casa degli algheresi comprenderà la sede del Consiglio Comunale e tutti quei locali che saranno ancora centro di aggregazione della collettività. Il progetto approvato dalla Regione comprendeva peraltro non solo l'uso dei locali dell'ex circolo dei combattenti, ma anche quelli dell'ex Circolo dei Marinai di Piazza Civica. L'Amministrazione ha ritenuto, interpretando la volontà dei cittadini, che la sede istituzionale della città fosse interamente pubblica» conclude Conoci.
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)