Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesassariPoliticaServizi › Buoni spesa: bando a Sassari
Red 6 gennaio 2021
Buoni spesa: bando a Sassari
Sono 821.523,79euro i fondi stanziati per la distribuzione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità ai nuclei familiari in condizioni di disagio economico, mediante accreditamento dell’importo spettante sulla tessera sanitaria degli utenti beneficiari


SASSARI – Il Comune di Sassari ha pubblicato sul proprio sito internet istituzionale l'avviso per richiedere l’assegnazione dei buoni spesa. Sono 821.523,79euro i fondi stanziati per la distribuzione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità ai nuclei familiari in condizioni di disagio economico, mediante accreditamento dell’importo spettante sulla tessera sanitaria degli utenti beneficiari. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente on-line, nella forma di autocertificazione,entro le 23.59 di lunedì 18 gennaio, attraverso l'apposita piattaforma sul sito del Comun, nella sezione “Buoni spesa emergenza alimentare II edizione”.

Per ulteriori informazioni e per la segnalazioni di eventuali difficoltà nella compilazione della domanda, si potrà inviare un’e-mail all'indirizzo web buonispesabis@comune.sassari.it, indicando il nome e cognome del richiedente il beneficio. Le istanze arrivate con modalità diverse (consegna a mano, via posta, mail o pec, per esempio) non saranno ritenute valide. Possono beneficiare dell’aiuto le famiglie che si trovano in condizioni di disagio economico, a seguito delle restrizioni legate all'emergenza sanitaria, che abbiano i seguenti requisiti: somma delle entrate nette percepite dall’intero nucleo familiare, comprese le misure di sostegno al reddito, tra il primo novembre e il 31 dicembre 2020, non superiore a 2mila euro (esclusi dal calcolo soltanto gli emolumenti previsti per le disabilità); disponibilità sui conti correnti bancari o postali o depositi, intestati ai diversi componenti del nucleo familiare, per un importo complessivo non superiore a 5mila euro al 31 dicembre. Tra gli aventi diritto sarà data priorità a chi non risulta già assegnatario di sostegno pubblico a novembre e dicembre 2020. La domanda potrà essere trasmessa da un solo componente del nucleo familiare anagrafico, così come risultante agli atti d’ufficio alla data di presentazione della stessa. Nel caso di presentazione di più domande da parte dello stesso richiedente, sarà considerata valida esclusivamente l’ultima istanza trasmessa.

Il valore dei buoni spesa spettanti a ciascun nucleo familiare, tenuto conto del numero dei componenti e della situazione economico-finanziaria, sarà quantificato successivamente alla chiusura dell’avviso pubblico, per poter dare risposta, nei limiti della disponibilità finanziaria, a tutti i richiedenti in possesso dei requisiti per l'accesso alla misura. Gli importi definiti dall’Ente per l’intero nucleo familiare saranno caricati nella tessera sanitaria del richiedente, che sarà necessario presentare per effettuare gli acquisti. I beneficiari ammessi riceveranno una comunicazione con indicazione della somma assegnata. I buoni spesa potranno essere utilizzati entro lunedì 15 marzo per l’acquisto di generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità da effettuarsi negli esercizi commerciali del territorio comunale convenzionati, il cui elenco sarà pubblicato nel sito del Comune di Sassari e divulgato mediante altri mezzi di informazione. Va ricordato che chi rilascia dichiarazioni false è punito ai sensi del Codice penale e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Commenti
13:42
Da lunedì 1 marzo a martedì 6 aprile, i cittadini di Sassari attualmente non beneficiari di un piano personalizzato potranno presentare le domande per accedere al programma a decorrere da sabato 1 maggio
25/2/2021
«Recuperiamo, almeno in parte, importanti servizi persi nel passato», propone il capogruppo dei Riformatori sardi nel Consiglio comunale Alberto Bamonti, dopo la deliberazione della Regione Sardegna che: «consente, almeno in parte, di riaprire in città, quella che per tanto tempo, è stata la sede staccata del Tribunale di Sassari, in Via Columbano»
24/2/2021
Ad annunciarlo è l’assessore comunale alle Politiche sociali Simonetta Lai. Il documento è visionabile sul portale web del Comune, nell’Albo Pretorio on-line


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)