Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroPoliticaSanità › «Mulas impari l’italiano prima di parlare»
Cor 14 gennaio 2021
«Mulas impari l’italiano prima di parlare»
S´infiamma la polemica sui vaccini sommistrati prima ad alcuni operatori algheresi piuttosto che nella città di Sassari, la più colpita dalla panemia. Desirè Manca (M5s), replica al presidente della Commissione comunale sulla Sanità di Alghero Christian Mulas (FdI)


ALGHERO - «Prima di rilasciare dichiarazioni, Mulas dovrebbe imparare a leggere o quantomeno a comprendere l’italiano. La sottoscritta, infatti, non ha agito per fomentare alcuna guerra di campanile, ma si è limitata a denunciare un fatto, gravissimo, che riguarda le somministrazioni dei vaccini nel Nord Sardegna. Non si capisce, infatti, per quale motivo sia stata data la priorità ai volontari del 118 di Alghero e non a quelli di Sassari, città dell’intera regione sarda più colpita dalla pandemia, quella che ha pagato e sta pagando il prezzo più alto. La mia denuncia non è affatto tesa a creare divisioni tra due città che amo, ma a sottolineare che le scelte compiute sulle vaccinazioni stanno seguendo logiche incomprensibili che non tengono conto dei dati epidemiologici».

Così la consigliera regionale del >M5s Desirè Manca (nella foto), replica al presidente della Commissione comunale sulla Sanità di Alghero Christian Mulas. «L’unica persona che sta creando divisioni è lei, Mulas – continua la consigliera – in quanto la sottoscritta ha rappresentato fedelmente la realtà dei fatti. Non è assolutamente vero che i volontari del 118 di Sassari sono stati vaccinati ad Alghero, perché il vaccino finora è stato somministrato soltanto ad alcuni volontari di Alghero e ad altri colleghi residenti nei centri minori della Provincia. Le suggerisco di informarsi adeguatamente prima di attaccare, tra l’altro senza essere stato nemmeno mai menzionato».
Commenti
23/1/2021
I dati sottoposti ai parametri esistenti provengono dalle regioni. Per tale ragione stupisce lo stupore rappresentato dalle istituzioni regionali sarde, o più precisamente da alcune di esse, avendo letto delle spiegazioni più credibili fornite dall’assessore competente
23/1/2021
Il Comune ha reso noti i numeri dell´emergenza epidemiologica nel suo territorio. Dall´aggiornamento settimanale sui contagi, risulta che si registrano cinquantanove casi positivi, mentre sono diciassette le persone che si trovano in stato di quarantena
17:06
Sono 464 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre scendono a quarantacinque i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.589. Sono novantasette i guariti nelle ultime ventiquattro ore
23/1/2021
Da domenica 24 gennaio la Sardegna è zona arancione. Così prevede l’ordinanza del ministero della Salute, Roberto Speranza, firmsata nella giornata odierna. Nuove restrizioni per bar, ristoranti e spostamenti
30/12/2020
496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva
29/12/2020
Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti
23/1/2021
Lo ha dichiarato il Presidente della Regione, Christian Solinas, che parla di paradosso. «Oggi tutti gli indicatori consentono di mantenere la Sardegna in zona gialla»
19:29
Trenta posti in una superficie di 1300metri quadri nella Stecca bianca di Viale San Pietro, a Sassari. «Darà una risposta forte nella lotta contro il Coronavirus», dichiara il commissario straordinario dell´Aou Sassari Antonio Lorenzo Spano. «Rappresenta la sintesi degli sforzi assistenziali e consentirà agli anestesisti della nostra Scuola un´alta specializzazione», rilancia il direttore di Anestesia e rianimazione Pier Paolo Terragni
23/1/2021
«Anche nel nord Sardegna è opportuno vaccinare subito i volontari della Protezione civile e del 118 e tutte le categorie che sono in prima linea nell´emergenza sanitaria». E´ quanto chiede il consigliere regionale dei Progressisti Antonio Piu in un´interrogazione all´assessore alla Sanità
23/1/2021
Il presidente del Consiglio regionale Michele Pais contesta il probabile passaggio della Sardegna in zona arancione dalla giornata di domenica, a causa del peggioramento dei dati sul contagio e la diffusione della pandemia su scala regionale
23/1/2021
Individuato nuovo cluster di positività in Medicina Interna. Immediato l´intervento dell´Azienda ospedaliero universitaria: quattordici positivi tra i pazienti, nessun operatore contagiato. In Clinica Medica cluster isolato e concluso il periodo di osservazione
22/1/2021
Il Ministero della Salute risponde alle richieste in Deroga. «Il Governo garantisca pari diritti alle mamme della Sardegna», chiedono il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas e l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)