Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaLavoro › Vertenza Aras: da venerdì, dipendenti in Laore
Red 20 gennaio 2021
Vertenza Aras: da venerdì, dipendenti in Laore
Saranno completate venerdì le procedure per l’assunzione a tempo determinato dei 234 ex dipendenti Aras negli organici dell’Agenzia Laore. Lo ha assicurato il nuovo commissario di Laore Mimmo Solina, sentito ieri pomeriggio dalla Commissione Attività produttive del Consiglio regionale


CAGLIARI - Saranno completate venerdì le procedure per l’assunzione a tempo determinato dei 234 ex dipendenti Aras negli organici dell’Agenzia Laore. Lo ha assicurato il nuovo commissario di Laore Mimmo Solina, sentito ieri pomeriggio (martedì) dalla Commissione Attività produttive del Consiglio regionale. Alla seduta del parlamentino guidato da Piero Maieli (Psd’Az) hanno preso parte gli assessori regionali all’Agricoltura Gabriella Murgia e al Personale Valeria Satta. «Stiamo portando a termine quanto previsto dalla legge 34 approvata dal Consiglio regionale lo scorso 28 dicembre – ha dichiarato Solina – giovedì scadrà il termine per la presentazione delle domande da parte degli ex dipendenti Aras che vorranno essere assunti a tempo determinato da Laore. Nel frattempo, stiamo predisponendo il bando di concorso per titoli ed esami per l’assunzione di 260 unità a tempo indeterminato. Gli uffici procedono spediti, credo che il bando sarà pronto entro la prossima settimana».

Il commissario di Laore ha fornito rassicurazioni anche sulla continuità dei servizi garantiti finora da Aras, in particolare sull’attività dei laboratori che certificano la qualità del latte conferito ai caseifici sardi: «Il laboratorio da lunedì sarà nuovamente in funzione. Abbiamo raggiunto un accordo con il commissario liquidatore per l’utilizzo delle attrezzature di proprietà di Aras. Questo servizio di vitale importanza continuerà ad essere assicurato alle aziende di trasformazione del latte». Soddisfatte le due esponenti della Giunta Solinas. Per Murgia, «Le indicazioni contenute nella legge 34 sono state pienamente rispettate. Nei prossimi giorni gli ex dipendenti Aras firmeranno il contratto di assunzione in Laore. I servizi svolti finora dalla società in liquidazione non subiranno variazioni». «Si chiude finalmente una vicenda lunghissima sulla quale ci sono state infinite polemiche – ha aggiunto Satta – adesso però abbiamo una soluzione. Entro dieci giorni pubblicheremo il bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 260 lavoratori nell’Agenzia Laore».

Perplessità sulle procedure sono state sollevate da alcuni commissari della Minoranza. Secondo Gian Franco Satta (Progressisti) l’iter mandato avanti da Laore per l’assunzione degli ex lavoratori Aras presenta alcune criticità: «Non è chiaro quali siano i requisiti richiesti per l’assunzione dei lavoratori. Si facciano le opportune verifiche per evitare di esporre la legge ad eventuali impugnazioni». Per Piero Comandini (Pd), occorre adesso lavorare sul bando di concorso: «L’obiettivo principale deve essere quello di garantire le professionalità e le competenze acquisite negli anni dagli ex dipendenti Aras. Se così non sarà, si darà una risposta parziale ai lavoratori. Vogliamo vedere il bicchiere definitivamente pieno». Critico anche il leader dell’Udc Giorgio Oppi: «Il neocommissario ha dimostrato coraggio nel firmare gli atti per il passaggio degli ex lavoratori Aras a Laore. La politica deve però assumersi le sue responsabilità. Ciò che è mancato da parte degli assessori all’agricoltura che si sono avvicendati in questi anni». Soddisfatto Maieli: «Non ci saranno difficoltà per i lavoratori ex Aras. C’è una nota esplicativa che permette di presentare domanda di assunzione a tutti i lavoratori che erano in carico ad Aras entro la data del 31 dicembre 2020. Finalmente chiudiamo questa lunga vertenza. Dalla prossima settimana, saranno operativi gli assistenti dei laboratori Aras e, in tempi brevissimi, si procederà alle selezioni previste dal nuovo concorso pubblico che Laore si appresta a bandire».

Nella foto: il consigliere regionale Pietro Maieli
Commenti
7:09
L’attuazione delle misure e degli aiuti stabiliti dalla legge, a sette mesi dalla sua approvazione in Consiglio e a undici dall’accordo sottoscritto con i sindacati dal presidente Solinas per contrastare gli effetti sull’economia e l’occupazione della crisi da Covid, è stata al centro dei lavori della Seconda commissione, che ha convocato in audizione i segretari regionali di Cgil, Cils, Uil, Confsal, Cisal e Css
25/2/2021
«Il Governo ascolti le richieste del comparto palestre e stabilisca una data certa sulla riapertura delle attività», chiedono i deputati di Fratelli d´Italia Salvatore Deidda, Marco osnato e Riccardo Zuccini, che ieri pomeriggio hanno incontrato alcuni rappresentanti di “GimFive”, il presidente Stefano Gambaccini e il presidente nazionale della “Confederazione imprese unite per l´Italia” Stefano Agnesini
24/2/2021
Dopo il sit-in di lunedì mattina davanti a Villa Devoto, la Regione autonoma della Sardegna ha espresso vicinanza ai lavoratori del Porto Canale di Cagliari in lotta, rendendosi disponibile ad avviare ogni azione di sensibilizzazione istituzionale affinché sia garantita la massima attenzione alle loro richieste di salvaguardia dell’occupazione


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)