Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notizienuoroPoliticaSanità › I cardiopatici ogliastrini non ci stanno
Red 6 febbraio 2020
I cardiopatici ogliastrini non ci stanno
Protesta dei cardiopatici ogliastrini per l´apertura del Reparto di Emodinamica dell´ospedale di Lanusei. Solidarietà da parte degli amministratori comunali di Tortolì


TORTOLI' - Continua la protesta dei cardiopatici ogliastrini, che da settimane stanno portando avanti una durissima battaglia per l’apertura del Reparto di Emodinamica del presidio sanitario del Nostra Signora della Mercede, a Lanusei. Protestano in ospedale, mettendo in pericolo la loro vita, rifiutando le cure per loro indispensabili con i farmaci salvavita.

Nonostante le rassicurazioni ricevute, attendono da troppo tempo la firma per l'attivazione dell'indispensabile servizio. Tutto è pronto, la sala con i macchinari. Manca però l'ultimo indispensabile step. Il sindaco Massimo Cannas, accompagnato dal vicesindaco Lara Depau, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Tortolì, condividendo gli indirizzi della conferenza sociosanitaria, si sono recati nei giorni scorsi in visita dai cardiopatici dell'associazione Amici del cuore, dichiarandosi «vicini in questa giusta battaglia»¸ mostrando però, al contempo, preoccupazione per la loro salute.

Gli amministratori hanno trovato un gruppo di pazienti provati, ma motivati e tenaci nel proseguire questa battaglia fino all’apertura del servizio. «A loro un ringraziamento per il grande sacrificio che stanno compiendo. Si auspica che al più presto vengano date risposte certe per questi pazienti, circa 350 e oltre mille con problemi cardiaci. L'ospedale di Lanusei è indispensabile così come tutta la rete sanitaria ogliastrina per il territorio; fondamentale è la garanzia del mantenimento del primo livello e di tutti i servizi necessari a tutelare il diritto alle cure nel nostro territorio, già svantaggiato geograficamente».
17/2/2020
L´associazione di Alghero rilancia: «Per rilanciare la sanità algherese abbiamo bisogno di una politica forte e compatta e di figure dirigenziali all’interno dell’ATS nominate per meriti e non per appartenenze politiche»
12:13
La sperimentazione in corso durerà tre mesi nella Farmacia D’Atri e Farmacia Mameli-Roux (a Dolianova), Farmacia Altea (a San Basilio), Farmacia Sundas (a Santadi), Farmacia Eredi Orrù e Farmacia Congiu (a Cagliari), Farmacia D’Atri (a Carloforte), Farmacia Congiu e Farmacia Carta (a Quartu Sant’Elena), ed il servizio sarà poi progressivamente esteso alle circa 600 farmacie del territorio. Positivi i risultati dei primi quindici giorni, che hanno fatto registrare oltre 500 attivazioni
17/2/2020
«Chi ha amministrato la città di Alghero negli anni precedenti ha riacquistato la voce solo oggi, dopo un lungo periodo di afonia nel corso del quale sono passate le più tremende mazzate alla nostra sanità»
17/2/2020
Gli alunni della Quarta B della scuola primaria Santa Maria di Sorso hanno donato alla Neonatologia e Tin dell´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari una poltrona per le mamme che devono allattare i loro bimbi
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)