Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroSpettacoloTeatroNur 2020: secondo atto al Nuraghe Palmavera
Red 27 luglio 2020
Nur 2020: secondo atto al Nuraghe Palmavera
Domani sera, nel complesso archeologico algherese, sarà la volta de “Su Muru Prinzu|Il muro incinto, ovvero Costantino Nivola in scena”, di Bocheteatro, tratto dalle “Memorie di Orani”


ALGHERO - Secondo appuntamento con il Festival Nur 2020, organizzato dalla Compagnia Teatro d’Inverno nel progetto “Intersezioni/rete di festival senza rete”, frutto della sinergia che vede coinvolte nella creazione di un itinerario culturale regionale, le compagnie Teatro d’Inverno di Alghero, Teatro Tragodia di Mogoro, Bocheteatro di Nuoro, Abaco Teatro di Monserrato, Teatro del Segno di Cagliari e L’Effimero Meraviglioso di Sinnai. Domani, martedì 28 luglio alle 21, nel complesso archeologico Nuraghe Palmavera di Alghero, sarà la volta de “Su Muru Prinzu|Il muro incinto, ovvero Costantino Nivola in scena”, di Bocheteatro, tratto dalle “Memorie di Orani”, in cui lo scultore, pittore e disegnatore, amico di Le Corbousier, rievoca la Sardegna amara e bellissima della sua infanzia e giovinezza, nell'adattamento teatrale di Paolo Puppa, con Giovanni Carroni (che firma anche la regia) e le musiche di Battista Giordano, per un intrigante ritratto d'artista.

Lo spettacolo ripercorrere simbolicamente l’esistenza straordinaria di questo grande inventore di forme antiche e moderne, vissuto ai bordi di varie culture. Muratore bambino in tempo di Fascismo, partito con la sua valigia di cartone dalla nativa Orani per una scuola monzese di arti applicate, allievo di maestri come Terragni e Marini, eletto dal patron Ariano Olivetti designer e direttore delle arti grafiche della ditta, poi sposato a Guggenheim, quindi emigrato a Parigi e poi a New York durante il periodo delle leggi razziali, patria poi dei suoi trionfi professionali. “Antine” Nivola ha saputo creare una singolare amalgama tra antico e moderno, tra nostalgia antropologica del villaggio, di cui pare custodire con gelosia ossessiva gesti ed odori, sapori e scorci prospettici, ed il confronto spregiudicato e dialettico con le tecniche più moderne e sperimentali.

Il Festival Nur, con la direzione artistica di Giuseppe Ligios, è organizzato dal Teatro d’Inverno in collaborazione con la Coop. Silt di Alghero, che cura la gestione del Nuraghe Palmavera e si inserisce fra le iniziative del cartellone di “Alghero, finalmente vacanza”, promosso dal Comune di Alghero con la Fondazione Alghero. Nur è la prima azione della “ripartenza” del progetto “TxT, teatro per tutti” promosso dal bando “Culture Lab” _ Por Fesr 2014-2020 della Regione autonoma della Sardegna e fa parte del “circuito virtuoso” di Intersezioni/rete di festival senza rete a cura di FedItArt Sardegna. Biglietti: adulti 10euro, abbonamento 40euro (valido per cinque spettacoli a scelta tra quelli in cartellone); sconti famiglia: bimbi entro i sei anni non pagano, dai sette ai dodici anni 5euro. Per ulteriori info e prenotazioni, si può contattare il Teatro d’Inverno telefonando o inviando un messaggio Whattsapp al numero 388/5721808.

Nella foto: Giovanni Carroni
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)