Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziecagliariCronacaSanità › Oncologico: chiesta fusione UniCa-Aou Cagliari
Red 13 agosto 2020
Oncologico: chiesta fusione UniCa-Aou Cagliari
«E´ necessaria per mettere in sicurezza per il presente e per il futuro il sistema regionale della sanità e dare sbocco professionale alle laureate e ai laureati in Medicina e chirurgia sardi», spiega il rettore dell´Università degli studi di Cagliari Maria Del Zompo


CAGLIARI - Sono pervenute in questi giorni le assegnazioni ministeriali delle borse di studio per l’accesso alle scuole di specializzazione medica. Come era stato preannunciato dal Ministero dell’Università e della ricerca, è stato aumentato il numero delle borse di 5.400 unità, ma con grande stupore di tutte le università italiane sono cambiati i numeri di studenti accreditabili per ogni scuola, vale a dire la disponibilità di posti sulla base dei volumi di prestazione assistenziale della singola scuola. Per chiarire con un esempio, la scuola di specializzazione di Radiodiagnostica dell’Università degli studi di Cagliari è passata dai ventisette posti accreditati nell’anno passato ai sessantadue del prossimo anno accademico, senza che sia stato cambiato il volume di attività della struttura di sede e della rete della scuola stessa. Il Ministero ha giustificato questo fatto dicendo che è stato rivisto solo per quest’anno l’algoritmo di valutazione dell’offerta formativa delle singole scuole, in attesa della ricostituzione dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali e dell’Osservatorio nazionale delle scuole di specializzazione, scaduti. Si può pensare che questo fatto si sia verificato in seguito all’emergenza Covid-19, che ha messo in risalto la grave carenza di specialisti medici sul territorio nazionale e per la spinta sempre più pressante delle Facoltà di Medicina e delle organizzazioni sindacali mediche e dei laureati.

Questo ha fatto sì che nelle scuole di specializzazione dell’Università di Cagliari quest’anno saranno iscrivibili 481 laureate e laureati in Medicina, al posto dei 259 dell’anno passato. Il Ministero garantirà la copertura di 227 posti grazie a contratti di formazione specialistica ministeriali nazionali e la Regione garantirà la copertura di 121 posti grazie a contratti di formazione specialistica regionale riservati a residenti in Sardegna. Quindi, 348 laureati potranno accedere quest’anno alle scuole di specializzazione dell’Università di Cagliari, 195 in più dell’anno passato, «grazie anche allo sforzo della Giunta e del Consiglio regionale, che hanno aumentato il numero delle borse in modo consistente»¸ sottolinea il rettore Maria Del Zompo. «Ora obiettivo dell’Università di Cagliari e di tutte le istituzioni sarde – rimarca il presidente della Facoltà di Medicina e chirurgia Gabriele Finco - dovrebbe essere garantire anche per i prossimi anni tali livelli di formazione specialistica, in grado di assicurare alla Sardegna un’autonomia professionale medica nelle sue strutture sanitarie. Per fare questo risulterà fondamentale dimostrare che i medici specializzandi saranno formati adeguatamente sia dal punto di vista teorico sia da quello pratico-assistenziale». Tutto ciò prevede la presenza nelle Scuole di adeguati volumi di prestazioni sanitarie, che fino a ieri l’Agenas aveva determinato in modo molto severo e stringente, a carico soprattutto della sede universitaria delle scuole (nel caso di Cagliari, si fa riferimento all’Azienda ospedaliero-universitario). Ciò che mancava fino a ieri alle scuole di specializzazione dell’Ateneo cagliaritano era proprio questo: il numero richiesto di prestazioni cliniche assistenziali. Mentre non c'era, e non ci sarà nel prossimo futuro, alcuna problematica riguardo la qualità didattica e scientifica dei docenti che afferiscono e gestiscono le singole scuole.

«Il detto dice “avimmo passato a nuttata” anche quest’anno, ma ciò non può trovarci impreparati nella prossima tornata di accreditamento ministeriale delle scuole, che dovrebbe avvenire nel marzo 2021 - aggiunge Finco - Dovremo rivedere il significato che la Sardegna dà alla sua Facoltà di Medicina e chirurgia più grande e completa e, soprattutto, al suo ruolo di formazione dei sanitari, cercando di razionalizzare al meglio il sistema sanitario e in particolare quello ospedaliero cagliaritano». «La richiesta della fusione dell’Oncologico come parte integrante della Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari va in questa direzione – chiarisce Del Zompo - Mettere in sicurezza per il presente e per il futuro il sistema regionale della sanità e dare sbocco professionale alle laureate e ai laureati in Medicina e chirurgia sardi, permettendo loro di dare un contributo fondamentale e imprescindibile alla cura dei pazienti della nostra regione. Sono convinta che il mondo politico sardo saprà dare una risposta esaustiva a questo grido di allarme e richiesta di aiuto».

Nella foto: Gabriele Finco e Maria Del Zompo
Commenti
16:32
Le vittime sono in tutto 150. In totale sono stati eseguiti 185.834 tamponi, con un incremento di 1.335 test rispetto all´ultimo aggiornamento. Sono invece 109 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale
19:32
E´ la nuova ordinanza firmata oggi dal sindaco di Sassari Gian Vittorio Campus. Un modo per sottolineare ancora una volta l’importanza di evitare gli assembramenti. Un passaggio che si auspica sufficiente per evitare il passo successivo, che potrebbe essere la chiusura dei locali
27/9/2020
Deceduta una 93enne ricoverata a Cagliari. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 139 nuovi casi: 104 rilevati attraverso attività di screening e trentacinque da sospetto diagnostico
27/9/2020
Plauso all´Ats per la celerità con cui gestisce la situazione di apprensione venutasi a creare negli istituti superiori di Alghero. Le minoranze danno la sveglia a Conoci: informi la città
27/9/2020
Vista la situazione nel paese, il sindaco Hansel Cristian Cabiddu ha emanato un´ordinanza, valida da domani a domenica 4 ottobre, che chiude scuole e impianti sportivi, che ordina ai cittadini di utilizzare sempre le mascherine e che regolamenta gli orari di bar, locali e ristoranti
21:31
Il sindaco Ignazio Locci ha firmato due nuove ordinanze sindacali tutte incentrate sulla prevenzione da Covid-19. «Attenzione e prevenzione: queste sono le due parole d’ordine», spiega il primo cittadino
27/9/2020 video
Crescono i positivi ma ad Alghero nessun controllo degli organi preposti. Così il consigliere comunale Pietro Sartore, a nome dei gruppi di minoranza consiliare - Dem, Per Alghero, Sinistra in Comune e Futuro Comune - si rivolge direttamente al sindaco e chiede maggiore responsabilità, una presenza attiva e soprattutto più controlli. «Così c´è il rischio che gli sforzi che ognuno compie siano vani, bisogna dare il buon esempio ai più giovani». Le sue parole rivolte a Mario Conoci sono taglienti e dirette
26/9/2020
«Il Governo non ascolta, chiederemo alla Regione», dichiara il consigliere comunale di Fratelli d´Italia, presidente della Commissione Sanità, che lunedì affronterà il tema con una segnalazione
20:32
Il sindaco Fabio Albieri, a seguito dell´evolversi della situazione Covid-19, ha deciso di posticipare ulteriormente l’apertura dell’Istituto comprensivo “Ines Giagheddu” così da poter completare lo screening sul personale docente, non docente e gli alunni
19:23
Anche a Gavoi da oggi e fino al 4 ottobre chiudono le attività e le scuole a causa dell´emergenza Covid-19. Ordinanza del sindaco Giovanni Cugusi
18:42
«L´impennata di contagi degli ultimi giorni, i reparti per l´ordinaria amministrazione sanitaria chiusi, gli altri che cominciano a riempirsi, sono un segnale d´allarme»
28/9/2020
L´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari rafforza la presenza del personale del Comparto e assume anche diciassette infermieri a tempo determinato. Infine, sono cinque i medici assunti a tempo determinato
16:23
«Sono numeri che di dicono che dobbiamo riporre la massima attenzione sul rispetto delle prescrizioni», commenta Mario Conoci che preferisce non rispondere alle polemiche divampate in città sul suo operato
28/9/2020
Da domani, la sede di Sirio di Viale Italia, tra Via De Nicola e l´ingresso del pronto soccorso dell´ospedale Santissima Annunziata, sarà destinata alla sosta delle ambulanze. Lo ha stabilito il sindaco di Sassari, nell’ambito della gestione dell’emergenza da Covid-19
26/9/2020
«Se la gestione della cosa pubblica fosse fatta a sentimento o a chiamata personale tutto sarebbe più semplice, forse non è chiaro a chi muove attacchi di parte che le risorse pubbliche vanno amministrate oculatamente, vanno reperite, stanziate e giustificate», ribatte la coordinatrice cittadina della Lega
26/9/2020
Campagna per la ricerca e l´identificazione dei soggetti positivi al Covid-19: la Giunta comunale promuove e sostiene lo svolgimento dei test con l´attivazione urgente di aziende specializzate sul territorio


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)