Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaSanità › Emergenza sanitaria: mozione del Pd
Red 24 ottobre 2020
Emergenza sanitaria: mozione del Pd
I consiglieri regionali del Partito democratico chiedono la convocazione del Consiglio regionale per impegnare il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas e la sua Giunta, ad adeguare e attuare rapidamente, il Piano sanitario per l’emergenza


CAGLIARI - «La drammatica situazione emersa questi giorni, relativa all’emergenza dell’assistenza ospedaliera e territoriale, impone un immediato adeguamento, e la relativa attuazione, del Piano sanitario strategico per l’emergenza Covid-19, approvato dalla Giunta regionale, nel lontano marzo scorso, sulla base di parametri abbondantemente superati dalla evoluzione della pandemia. Le file impressionanti nei Pronto soccorso dei nostri ospedali, sono l’evidente dimostrazione della insufficienza degli ospedali e dell’inadeguatezza del governo dell’emergenza sanitaria in Sardegna». A dirlo sono i consiglieri regionali del Partito democratico che, con una mozione urgente, primo firmatario Cesare Moriconi, chiedono la convocazione del Consiglio regionale per impegnare il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas e la sua Giunta, ad adeguare e attuare rapidamente, il Piano sanitario per l’emergenza.

«Per eliminare le code delle ambulanze nei Pronto soccorso e velocizzare le operazioni di ricovero e l’inizio delle terapie ai pazienti, spesso in condizioni cliniche gravissime – è scritto nella nota - occorre attivare celermente i posti letto nelle strutture ospedaliere e nei servizi territoriali, tra l’altro già previsti negli scenari “3” e “4” del Piano sanitario per l’emergenza vigente, al fine di decongestionare i presidi preposti all’assistenza dei casi complessi (Santissima Trinità di Cagliari, San Francesco di Nuoro e Cliniche San Pietro dell'Aou di Sassari). In questo modo, si libererebbero immediatamente oltre 180 posti letto, a beneficio di tantissimi pazienti in queste ore bivaccati nelle ambulanze, o negli spazi allestiti alla bella meglio dei Pronto Soccorso. Ciò agevolerebbe anche l’accesso all’assistenza ordinaria, in queste settimane decisamente bloccato dalle lunghissime liste d’attesa. Risulta, per tali ragioni, incomprensibile, il motivo per il quale non si sia agito, preventivamente, durante il periodo estivo».

«Purtroppo – concludono gli esponenti Dem – rispetto ai numerosi tentativi delle settimane scorse e alle reiterate sollecitazioni a far presto, rivolte alla Giunta regionale dal mondo politico regionale e dalle Istituzioni locali, dai rappresentanti delle associazioni e degli operatori sanitari, dai sindaci, dai sindacati e dai semplici cittadini abbandonati spesso senza alcuna possibilità di accesso alle cure necessarie, l’assessore regionale della Sanità ha sempre risposto minimizzando l’emergenza, e derubricando gli appelli rivoltigli a “irresponsabile allarmismo”. Sciaguratamente, i fatti gli danno terribilmente torto. Occorre, infine, agire immediatamente per potenziare il servizio sanitario territoriale, al fine di decongestionare la pressione sul sistema ospedaliero, anche attraverso l’aumento delle Usca e un più efficace coordinamento e coinvolgimento, da parte della Regione, dei medici di famiglia».

Nella foto: il consigliere regionale Cesare Moriconi
Commenti
17:05
Le vittime sono tre uomini e altrettante donne, di età comprese fra 65 e i 90 anni: tre residenti nella provincia del Sud Sardegna e uno, rispettivamente, nella Città metropolitana di Cagliari, nella provincia di Sassari e nella provincia di Oristano. 505 i nuovi casi registrati
17:30
Nessuna risposta all´interrogazione protocollata dai consiglieri comunali dei gruppi Futuro Comune, Per Alghero, Partito Democratico, Sinistra in Comune ormai lo scorso 22 ottobre. Ancora gravi problemi di comunicazione in città
15:14
«L´attuale scenario ci ha costretto a trasferire il Reparto di Oncologia, una scelta che solo un mese fa ritenevamo potesse essere evitata. Non abbiamo, però, rinunciato a garantire ai pazienti le cure di cui hanno bisogno, mantenendo il servizio nelle stesse condizioni», spiega l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu
21/11/2020
E´ il terzo ospite del Centro residenziale anziani di Alghero che muore nel giro di due settimane a causa del Covid-19, dopo il 78enne deceduto all´Ospedale Santissima Annunziata di Sassari e l´87enne al Civile di Alghero. Preoccupazione e sgomento tra lavoratori e ospiti della struttura
9:15
«Dal polso che ho su ciò che accade sul territorio il numero dei positivi è ben più elevato rispetto ai dati che recentemente ci sono stati forniti dall’Amministrazione», dichiara il medico della Guardia medica Paola Correddu, che nei giorni scorsi ha partecipato come rappresentante dell´Associazione “Accabaura” alla Commissione Sanità del Comune di Alghero presieduta da Christian Mulas
10:00
A dichiararlo è Giovanni Baldassarre Spano, in qualità di rappresentante dell´Associazione “Uniti contro la chiusura dell´Ospedale Marino”, che nei giorni scorsi ha partecipato alla seduta on-line della Commissione Sanità del Comune di Alghero presieduta da Christian Mulas
21/11/2020
«Continuano gli audit in Commissione», dichiara il presidente della Commissione Sanità Christian Mulas, capogruppo di Fratelli d´Italia nel Consiglio comunale di Alghero
10:03
«L’attività del Servizio territoriale di igiene pubblica sarà inoltre rafforzato con la destinazione di tre nuovi medici per i prossimi sei mesi, indispensabili per far fronte all’aggravamento di attività causata dall’emergenza Covid», dichiara il presidente del Consiglio regionale Michele Pais
20/11/2020
Fino a martedì 24 novembre, l’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari, sul sito internet VaccinarsInSardegna, invita gli utenti a una riflessione sul fenomeno che può essere accentuato in questo periodo di emergenza Covid-19


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)