Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroCulturaUniversità › Fondi per le università decentrate sarde
Red 30 ottobre 2020
Fondi per le università decentrate sarde
«Investire nell´istruzione per garantire il futuro ai nostri giovani. Le sedi decentrate sono una grande ricchezza per il territorio», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas. 410mila euro stanziati per la sede di Alghero


ALGHERO - Le sedi universitarie decentrate della Sardegna potranno usufruire per l’anno accademico 2020/2021 di un fondo di 5,6milioni di euro. Lo ha deciso la Giunta regionale, che ha ripartito la dotazione finanziaria a favore delle sedi universitarie decentrate, il Consorzio per la promozione degli studi universitari nella Sardegna centrale di Nuoro, il Consorzio Uno di Oristano e l’Università degli studi di Sassari per i corsi universitari avviati nelle sedi suburbane di Alghero e Olbia. Un sostegno importante alle sedi universitarie che, sottolinea il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, rappresentano un presidio di formazione di importanza vitale per i territori, e che aiutano i nostri giovani a prepararsi alle professioni offrendo loro la possibilità di mantenere in Sardegna il loro patrimonio di cultura.

Dopo l’attivazione del Tavolo partenariale tra tutti i soggetti interessati (Regione, Università, istituzioni pubbliche e private del territorio) è stata analizzata l’offerta formativa in coerenza con le linee strategiche di sviluppo per l’orientamento della spesa verso criteri di efficienza e di efficacia, necessari alla definizione di nuovi criteri di ripartizione da applicare. Dall’attività istruttoria della Direzione generale della Pubblica istruzione è emersa la necessità di rivedere il contenuto dei costi diretti e indiretti su cui incentrare la ripartizione del Fondo, considerata l’assoluta disomogeneità tra i soggetti che partecipano alla ripartizione. Per quanto riguarda i corsi universitari attualmente istituiti che si svolgono nelle sedi di Nuoro e Oristano, ha specificato l’assessore regionale alla Pubblica istruzione Andrea Biancareddu, bisogna tenere conto sia degli oneri didattici che gravano sulle Università di Cagliari e di Sassari (costi diretti), sia degli oneri gestionali, amministrativi e organizzativi (costi indiretti) che gravano sui Consorzi universitari di Nuoro e Oristano.

Al Consorzio universitario di Nuoro andranno 2,35milioni quale quota forfettaria per i corsi universitari istituiti nella sede di Nuoro, di cui 1,05milione di euro per gli oneri didattici e 1,3milioni per gli oneri gestionali, amministrativi e organizzativi. La quota per gli oneri didattici sarà ripartita tra l’Università di Cagliari e l’Università di Sassari, proporzionalmente in base al numero di corsi di laurea (triennale, magistrale, ciclo unico) attivati da ciascun ateneo in tale sede. Al Consorzio universitario Uno di Oristano quale quota forfettaria per i corsi universitari istituiti nella sede di Oristano andranno 2,1milioni di euro. Anche in questo caso, la quota per gli oneri didattici sarà ripartita tra l’Università di Cagliari e l’Università di Sassari proporzionalmente in base al numero di corsi di laurea istituiti in questa sede. All’Uniss, quale quota forfettaria per gli oneri didattici dei corsi universitari istituiti nella sede di Alghero sono stati stanziati 410mila euro, mentre altri 740mila euro, sempre all’Ateneo sassarese, quale quota forfettaria per gli oneri didattici, sono stati finanziati per i corsi universitari istituiti nella sede di Olbia.
Commenti
17:16
I quattro secoli di UniCa colorano le notti della città, Fino a lunedì, il logo scelto dall´ateneo per celebrare la ricorrenza sarà proiettata sulla Torre dell´elefante. Un altro modo, innovativo e di grande impatto visivo, per «dimostrare la vicinanza dell´Università ai cagliaritani e ai sardi in generale, anche durante la pandemia: “Uniti nel sapere da 400 anni”»
25/11/2020
Il professore ordinario di Geografia economico-politica, all’Università degli studi di Sassari dal 2010, è stato eletto alla seconda votazione con 366voti per il sessennio 2020/2021-2025/2026
26/11/2020
Il sindaco di Alghero Mario Conoci ha voluto mandare gli auguri al nuovo rettore dell´Università degli studi di Sassari Gavino Mariotti, sottolineandone la vicinanza con la Riviera del corallo. Il primo cittadino lo ha voluto a far parte dell’Unità tecnica operativa
26/11/2020
I saluti della Direzione generale dell’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari al neoeletto rettore dell´Università degli studi di Sassari Gavino Mariotti e all’uscente Massimo Carpinelli
25/11/2020
Non si ferma l´aumento degli iscritti: +3percento nell´ultimo anno. In quattro anni, il numero delle matricole è cresciuto del 18percento. «Merito del lavoro di squadra fatto in questi anni, con politiche rivolte alla società sarda, che sta rispondendo con fiducia: gli studenti scelgono più consapevolmente di iscriversi qui»
25/11/2020
Amore, rispetto e inclusione contro la violenza sulle donne. UniCa ha posizionato una panchina rossa al centro dell´atrio del Rettorato in occasione della giornata internazionale per l´eliminazione della violenza contro le donne


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)