Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notiziealgheroAmbienteCoste › Ambientalisti per il ripristino di Agenda 21
Red 28 novembre 2020
Ambientalisti per il ripristino di Agenda 21
I rappresentanti delle associazioni ambientaliste hanno inviato una lettera aperta all´indirizzo del presidente della Quinta commissione del Comune di Alghero Christian Mulas per chiedere la riattivazione dell´assemblea dell´Agenda locale 21


ALGHERO - «Vista la Sua manifestata disponibilità, e facendo seguito ai lavori della Quinta commissione consigliare del 25 novembre da lei presieduta, chiediamo la predisposizione di analoghi focus, aperti ai portatori di interesse e ai cittadini tutti con l’obiettivo di fornire informazioni sull’utilizzo dei beni comuni con specifico riferimento alle concessioni demaniali che insistono sul litorale del Comune di Alghero, sulle loro specifiche caratteristiche e sulla loro durata». A scriverlo in una lettera aperta indirizzata al presidente della Commissione del Comune di Alghero Christian Mulas (trasmessa per conoscenza all’assessore comunale all’Ambiente Andrea Montis) sono Carmelo Spada, Roberto Barbieri e Francesco Guillot, rispettivamente rappresentanti delle associazioni ambientaliste Wwf, Legambiente e Lipu.

Inoltre, gli ambientalisti hanno chiesto di predisporre, con le stesse modalità di partecipazione pubblica, uno specifico focus informativo sulla gestione della posidonia prelevata dalle spiagge nel periodo estivo, sugli spostamenti di sabbia e sullo stato di redazione del Piano di utilizzo dei litorali e se esso contenga il principio della distanza minima di almeno 50metri tra gli stabilimenti balneari, in modo da consentire anche la fruizione libera e pubblica delle spiagge, in particolare di quelle più prossime alla città. Specifica è l’altra richiesta dei rappresentati di Wwf, Legambiente e Lipu rivolta a Mulas: «farsi interprete della riattivazione dell'assemblea cittadina dell'Agenda Locale 21: in tale consesso si potranno prendere in esame, preliminarmente, quei progetti che riguardano tutta la comunità locale che hanno ricadute sociali, economiche e ambientali. In tale sede, i cittadini potranno diventare protagonisti nelle varie fasi procedurali e proporre indicazioni, integrazioni e mitigazioni degli impatti».

Nel breve periodo, le associazioni ambientaliste ritengono utile che vengano posti all’attenzione dell’opinione pubblica cittadina alcuni procedimenti in corso: il progetto del campo boe a Porto Conte, il progetto in mare per la produzione di energia dal moto ondoso e la realizzazione di una struttura ricettiva a Punta Giglio. Tutti progetti che andranno a inserirsi in contesti ambientali fragili e delicati nei quali si auspica la massima attenzione e valutazione degli impatti. Infine, Carmelo Spada, Roberto Barbieri e Francesco Guillot chiedono l’istituzione di un “Osservatorio” delle concessioni del suolo pubblico attribuite alle attività commerciali all’interno città, per una gestione equilibrata che possa, al contempo, consentire sviluppo economico, fruizione pubblica e mantenere la qualità della vita urbana.

Nella foto: il consigliere comunale Christian Mulas
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)