Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter
Porto Torres 24notizienuoroCronacaSicurezza › Reati 2020: Carabinieri Nuoro tirano le somme
Red 30 dicembre 2020
Reati 2020: Carabinieri Nuoro tirano le somme
Oggi, il Comando provinciale dell´Arma dei Carabinieri di Nuoro ha reso noti i numeri relativi alle attività effettuate quest´anno e fatto una proiezione per il 2021


NUORO – Oggi (mercoledì), il Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Nuoro ha reso noti i numeri relativi alle attività effettuate quest'anno e fatto una proiezione per il 2021. Quest'anno, i militari hanno effettuato 199.827 controlli verificando 252.176 persone, 188.820 veicoli e 133.861 documenti. In 1893 occasioni sono intervenuti per la rilevazione di reati: due omicidi; cinque tentati omicidi; cinque omicidi colposi (di cui quattro derivati da incidente stradale; 128 lesioni dolose; trenta percosse; 293 minacce; cinque violenze sessuali; 902 furti (di cui 140 in abitazione e cinquantasei su auto in sosta); trentatre ricettazioni; venti rapine; ventisette estorsioni; 689 truffe e frodi informatiche; 615 danneggiamenti; novantanove relativi agli stupefacenti; cinque relativi alla detenzione di materiale pedopornografico e pornografia minorile; trentacinque delitti informatici.

Relativamente ai più gravi reati contro la persona (omicidi consumati e tentati), il Comando rileva «una diminuzione di circa il 30percento rispetto all’anno precedente. L’Arma della Provincia ha mantenuto alto il livello di attenzione anche sulla delittuosità di carattere sessuale su cui è stata rilevata una flessione di circa il 60percento rispetto al 2019. In flessione (20-30percento) anche i casi di lesioni dolose, percosse, minacce e danneggiamenti. In merito ai reati contro il patrimonio, il fenomeno maggiormente incisivo, anche sulla percezione della sicurezza, risulta ancora quello dei furti. Sebbene il dato puramente numerico ne veda un significativo calo rispetto al 2019 con 281 episodi in meno, tuttavia i 140 casi di furti in abitazione rendono necessario un incremento qualitativo delle modalità di contrasto, perseverando con ancora maggior vigore nell’attività di sensibilizzazione della popolazione rispetto alle misure auto-tutorie. In flessione anche le ricettazioni e le estorsioni, con un decremento di circa il 30percento rispetto al 2019, mentre è sostanzialmente stabile il numero delle rapine. Una riflessione va fatta sulle truffe/frodi informatiche e delitti informatici in genere: in questo caso a fronte di una marcata diminuzione delle prime (-145 rispetto al 2019) si è avuto un aumento dei delitti informatici (+27), verosimilmente da attribuire all’incremento dell’uso del mezzo elettronico anche in considerazione del periodo di lockdown per la pandemia in atto. In ordine ai fenomeni delinquenziali connessi agli stupefacenti, è stato rilevato un leggero calo rispetto al 2019 (circa il 10percento). Relativamente ad altre delittuosità, permane costante l’attenzione al mondo minorile condensata nel contrasto ai crimini sopra rubricati, i quali, ancorché numericamente contenuti, destano chiaramente rilevante allarme sociale».

Lo sforzo del Comando provinciale di Nuoro e di tutte le sue articolazioni per il 2021 «verterà principalmente sulla costante aderenza nel fronteggiare adeguatamente le diverse esigenze della popolazione, la cui vicinanza all’Istituzione è ogni giorno più apprezzata, come peraltro testimoniato in occasione di particolari eventi recentemente verificatisi; sull’ulteriore intensificazione, sia quantitativa che qualitativa, della prevenzione e del contrasto ai reati in genere con peculiare riferimento a quelli predatori e nel senso, stante il fenomeno pandemico tuttora in atto, verranno incrementati al massimo ed in ogni possibile forma gli incontri con la popolazione onde renderla edotta delle modalità con cui ridurre i rischi di esser vittima di furti e raggiri; sulla sensibilizzazione preventiva rispetto all’uso di stupefacenti, con peculiare riferimento anche all’ambiente scolastico, nonché sul mantenimento dell’attuale livello dell’attività repressiva nei confronti del fenomeno».
Commenti
22:16
Lo afferma il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, nel giorno del anniversario numero 106 della costituzione della Brigata Sassari, avvenuta il primo marzo 1915
28/2/2021
Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta dell’Assessore della Programmazione e del Bilancio Giuseppe Fasolino, con una delibera che definisce i criteri per l´individuazione degli uffici giudiziari di Primo livello
27/2/2021
Si va verso la nomina del nuovo comandante della Compagnia barracellare. Sabato 6 marzo il primo step, con la terna di nomi da proporre al Consiglio comunale. Il commento dell´assessore comunale con delega alla Compagnia barracellare Andrea Montis


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)